Viaggio in Irlanda: itinerario per 7 giorni on the road

Viaggio in Irlanda: l’itinerario per chi 7 giorni sull’Isola di Smeraldo. Circa mille chilometri in auto tra Irlanda e Irlanda del Nord, punto di partenza e di arrivo: Dublino.

Divisore tag

L’Irlanda è l’Isola di Smeraldo, un luogo dove il verde è più verde e le nuvole corrono velocissime. Lì è più facile trovare risposte che porsi domande, anche se due vengono spontanee. Perché in Irlanda ci sono un rubinetto per l’acqua calda e uno per l’acqua fredda? Perché invece quello che regola l’acqua della doccia ricorda la manopola di una lavatrice? Su Flickr ho caricato una foto, se non mi credete.


 Leggi anche: Cosa mettere in valigia per un viaggio in Irlanda


The Dark Hedges, viaggio in Irlanda

Viaggio in Irlanda: l’itinerario di una settimana

Domande sceme a parte, da questo viaggio sono rientrata con tanti piccoli sogni irlandesi realizzati e con la consapevolezza di aver scoperto una terra nuova che è perfettamente nelle mie corde dal punto di vista del viaggio: dove c’è una natura travolgente, ma non mancano città vivaci e paesini da scoprire.

Ecco il mio itinerario di 7 giorni tra Irlanda e Irlanda del Nord: partendo e tornando a Dublino.

Donegal, viaggio in Irlanda

Giorno 1: Dublino

Un viaggio in Irlanda non può che partire da Dublino, la capitale della Repubblica Irlandese. La città si può scoprire tranquillamente in un paio di giorni, camminando per le sue strade e visitando alcuni dei suoi luoghi simbolo.

Da non perdere il Trinity College, con la sua Long Room, St. Stephen’s Green e Marrion Square, due dei suoi polmoni verdi, la Cattedrale di San Patrizio, il Castello e una serata al Temple Bar. Ve ne ho parlato in maniera più dettagliata in un altro post.


 Leggi anche: Dublino, cosa vedere in un giorno: 10 tappe da non perdere


Pretty doors.

Giorno 2: mezza giornata a Dublino e partenza per l’Irlanda del Nord

Il centro di Dublino è molto raccolto e questo permette di dedicarsi alla città anche durante la seconda mattinata di viaggio, per poi partire verso nord.

L’Irlanda del Nord, che fa parte del Regno Unito e ha come moneta la sterlina, regala splendidi paesaggi, laghi e scogliere, ma anche piccoli paesi e città, come Belfast, che meriterebbero un viaggio tutto per loro.

Da Dublino io sono corsa subito verso la costa settentrionale per scoprire i luoghi della Causeway Coastal Route, iniziando da The Dark Hedges, il viale alberato più famoso e suggestivo d’Irlanda, Ballintoy e Ballycastle, a pochi chilometri di distanza.


 Leggi anche: La Causeway Coastal Route sulle orme del Trono di Spade


The Dark Hedges.

Giorno 3: la Causeway Coastal Route

Per vedere con calma la Causeway Coastal Route e dedicarsi alle sue meraviglie serve ben più di mezza giornata. Il percorso panoramico lungo la costa prevedere tappe straordinarie come il Selciato del Gigante o il Carrick-A-Rede Rope Bridge, un ponte di corda da attraversare con il batticuore. Una delle esperienze da vivere in Irlanda del Nord.


 Leggi anche: La Giant’s Causeway: dalla leggenda alle informazioni utili


Giant's Causeway.

Giorno 4: Derry/Londonderry e il Donegal

L’Irlanda del Nord termina a pochi chilometri da Derry/Londonderry, una città con due nomi e una storia recente che ha lasciato ancora molte ferite aperte. Visitarla è quasi un obbligo se si vuole capire il passato di questo angolo d’Irlanda.


 Leggi anche: Derry, cosa vedere in un giorno: l’itinerario per scoprirla


Derry/Londonderry, Viaggio in Irlanda

Lasciandosi Derry alle spalle si rientra nella Repubblica d’Irlanda e nel Donegal: secondo molti l’Irlanda più vera e più verde, con più pecore che abitanti e strade solitarie. Se volete vedere il meglio di lei, andate verso la settentrionale Penisola di Inishowen e le scogliere di Malin Head, il punto più a nord d’Irlanda.


 Leggi anche: Donegal: cosa vedere tra le pecore e il verde nella vera Irlanda


Slieve League, Viaggio in Irlanda

Giorno 5: un pezzo della Wild Atlantic Way

La Wild Atlantic Way è un’altra delle grandi strade panoramiche costiere d’Irlanda, una meraviglia che andrebbe percorsa dall’inizio alla fine. Per chi, come me, non ha moltissimo tempo, suggerisco di non perdere le Slieve League, le scogliere più alte d’Europa.

Slieve League.

Giorno 6: Sligo

A Sligo sono arrivata la sera del quinto giorno, ma ci vuole almeno mezza giornata per scoprila davvero. La cittadina, nella contea omonima, è famosa per la sua connessione con il poeta William Butler Yeats, nobel per la letteratura che qui trovò ispirazione per i suoi racconti irlandesi. Ve ne ho parlato in maniera più approfondita in un altro post.


 Leggi anche: Sligo, la città di William Butler Yeats


Sligo, Viaggio in Irlanda

Giorno 7: Dublino

Il viaggio termina dove è iniziato: a Dublino. Almeno per chi, come me, arriva e parte dalla capitale irlandese. A seconda del vostro volo potete dedicare più o meno tempo alla città e vedere ciò che i primi due giorni non vi hanno permesso di vedere.

Gente di Dublino

Mappa del viaggio in Irlanda e dove dormire

Potete trovare l’itinerario completo del viaggio in Irlanda sulla mappa qui sotto. Le tappe con le lettere sono quelle dove ho dormito: Dublino, Ballymoney, Derry/Londonderry, Burt, Sligo.

Per cercare un alloggio dall’Italia ho utilizzato Booking.com*, mentre alcuni li ho scoperti in loco il giorno stello. Trovate i singoli alloggi nei post dedicati alle varie destinazioni.

Viaggio in Irlanda: il video

Avete mai fatto un viaggio in Irlanda? Vi piacerebbe? Lasciate un commento🙂

Divisore tag

Altre informazioni

Le fotografie inserite all’interno del post sono state scattate con una Canon 1100D*, per vedere le altre sfogliate il mio album su Flickr.


*All’interno di questo post sono presenti dei link di affiliazione. Questo significa che se decidete di effettuare una prenotazione o di fare un acquisto e utilizzerete questi link, i siti mi riconosceranno una percentuale. Per voi non ci sono costi aggiuntivi, ma così facendo supporterete questo blog e il lavoro che si nasconde dietro ogni articolo pubblicato. Grazie ❤

Potrebbero interessarti:

8 Comments

  1. 1

    L’Irlanda proprio non la conosco.
    Ho sentito e letto mille volte delle bellezza delle sue scogliere a picco, delle mille porticine colorate, del vento e dei prati verdi..
    Eppure ancora, ahimè, non ho avuto modo di andarci..
    Mi sa tanto che é ora di rimediare!

    Bell’itinerario, non vedo l’ora di leggere tutto il resto,

    Danila

    • 2

      Io, come te, la conoscevo solo attraverso i racconti e le foto di altri, ora che ci sono stata posso dire che tutto quello che si legge su questa terra è vero. A volte le aspettative sono alte e poi si rimane delusi, in questo caso invece è impossibile 🙂
      Ti auguro di andarci presto, un bacio <3 🙂

  2. 3
  3. 5
  4. 7

    Che mi hai ricordato.. il maniglione nella doccia della casa di East Ham a Londra! Non ho mai capito come funzionava in realtà e ogni volta rischiavo o una doccia fredda o di ustionarmi!

    Aspetto con ansia il resto dei post: piacerebbe anche a me fare un on the road in Irlanda!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *