Travel Dreams 2019: voglia di tornare

Travel Dreams 2019: i miei sogni di viaggio per il nuovo anno. Quattro destinazioni, una per stagione, nelle quali vorrei tornare.

Divisore tag

Fine anno. Tempo di resoconti, di desideri e di riordinare un po’ le idee. Se tutti i pensieri più personali quest’anno finiranno nella newsletter del 31 dicembre, per il blog la fine di questo mese vuol dire una sola cosa: Travel Dreams.

Ma andiamo con ordine. 


 Leggi anche: Travel Dreams 2018: quattro sogni per il nuovo anno


Brandeburger Tor

Per quanto riguarda i sogni dell’anno scorso, se ne è realizzato solo uno e nemmeno tanto bene a essere onesti. Avevo desiderato l’autunno in Centro Italia per ammirare la natura. Sognavo l’Abruzzo e l’Umbria. Alla fine sono capitata nelle Marche (quasi per caso) e ho visto solo Ascoli Piceno. Una cittadina bellissima, certo, ma quel breve viaggio non mi ha fatto scoprire la natura che avevo sognato alla fine del 2017. 


 Leggi anche: Ascoli Piceno: cosa vedere in un giorno nel centro storico


Questo, però, non è un problema, perché spesso i miei Travel Dreams si realizzano con qualche anno di ritardo, quindi l’importante è sognare un po’, poi si vedrà.

A proposito di questo, il 2018 ha esaudito due vecchi desideri: Praga, sognata per il 2017, e Berlino, inserita tra quelli per il 2016. Insomma, per citare una delle mie autrici preferite: 


È come se i desideri dovessero passare attraverso molta burocrazia prima di venire esauditi, ma prima o poi si realizzano.

Federica Bosco

Il Castello visto da Ponte Carlo

E per il 2019?

Non so se esistano delle regole quando si parla di Travel Dreams. Non so se tra i desideri espressi si possano inserire anche quelli già realizzati e per i quali si vorrebbe il bis. Non so se si possano sognare mete già viste. Ma lo farò comunque. 

Quest’anno ho deciso di guardarmi indietro e di cercare quattro viaggi per i quali, per un motivo o per l’altro, ripartirei subito. Ecco i miei Travel Dreams 2019

Travel Dreams 2019

Roma

Sono stata a Roma una sola volta. Era il luglio del 2006, avevo 14 anni, l’Italia stava per giocare la finale della Coppa del Mondo contro la Francia. La sera della partita, il giorno del compleanno di mio fratello, ero con la mia famiglia in un albergo pieno da francesi. Non serve che vi dica come è andata a finire. 

Di quella vacanza ricordo la squadra che, di fronte a Palazzo Madama, ha alzato la coppa al cielo, a pochi passi da noi. Ricordo che, fresca di lettura, mi sono messa a cercare i dettagli raccontati in Angeli e Demoni da Dan Brown. Ricordo Castel Sant’Angelo e Piazza San Pietro. Poco altro. Per questo vorrei tornarci.

Vorrei esplorarla con calma, rimanendo in città il più possibile. Magari in primavera.

Fontana di Trevi

Sud dell’Inghilterra

L’Inghilterra mi affascina moltissimo. Così come tutto il Regno Unito. Ci sono stata un paio di volte, prima per una vacanza studio che mi ha fatto scoprire Canterbury, Brighton, Cambridge, poi per un viaggio velocissimo al di là della Manica durante uno un po’ più lungo nel Nord della Francia. Infine Londra.


 Leggi anche: Sud dell’Inghilterra: itinerario di viaggio da Dover a Chawton


È al Sud che vorrei tornare, magari per un viaggio on the road di fine estate. Magari in Cornovaglia o di nuovo a Brighton, sognata anche due anni fa. Ma mi va bene tutto, soffro un po’ di mal da Gran Bretagna ultimamente.

Canterbury

New York

Di New York sono innamorata. Se leggete questo blog da un po’ lo sapete già. Di lei ho parlato moltissimo qui, ma se potessi non smetterei mai di farlo. E chi lo sa quanto è cambiata negli ultimi quattro anni. 

Vorrei vedere tutto quello che non ho visto, ritornare nei luoghi che mi hanno conquistata già una volta per scoprirli da punti di vista nuovi. Ci tornerei subito, ma anche in autunno non mi dispiacerebbe. Central Park tinto d’arancione è una meraviglia. 

View from the Brooklyn Bridge.

Parigi

Ho visitato Parigi nel 2008 e molti ricordi cominciano a sbiadire. Al di là di ciò che è rimasto impresso nella memoria, so che questa volta vorrei viverla con un po’ di calma in più. Lasciando da parte i musei e concentrandomi su strade e piazze, passeggiate lungo la Senna e altri angolini adorabili.

L’ho vista in piena estate e ora vorrei ammirarla con altri colori. Magari in inverno o a fine autunno.

Notre-Dame.

Quali sono i vostri Travel Dreams per il 2019? Avete anche voi un filo conduttore? Raccontatemeli in un commento 🙂 

Divisore tag
Informazioni

L’immagine di copertina è stata presa su Pixabay, dove è condivisa con licenza CC0 Creative Commons (libera per usi commerciali e attribuzione non richiesta). 

Le altre sono state scattate con una Nikon Coolpix S210, una Kodak CX7330 e una Canon 1100D*. 

L’hashtag #TravelDreams è nato a fine 2013 da un’idea di Farah di Viaggi nel Cassetto, Manuela di Pensieri in Viaggio e Lucia di Respirare con la pancia.


*All’interno di questo post sono presenti dei link di affiliazione. Questo significa che se decidete di effettuare una prenotazione o di fare un acquisto e utilizzerete questi link, i siti mi riconosceranno una percentuale. Per voi non ci sono costi aggiuntivi, ma così facendo supporterete questo blog e il lavoro che si nasconde dietro ogni articolo pubblicato. Grazie ❤

Condividi questo viaggio

Diario

Potrebbero interessarti:

6 Comments

  1. 1

    Niente, proprio non mi viene in mente cosa avevo scritto di così bello e divertente nel commento che il tuo cattivissimo blog non mi ha accettato 🙁 Il succo del discorso era che a me va bene, possiamo andare ovunque nelle destinazioni che hai citato, grazie! New York è fatta, si prende il volo e si va. In Inghilterra sogno altre zone, ma che problema c’è? Si fa il giro un po’ più lungo! Roma OVVIO, ci si va senza problemi, e anche a Parigi ci si fa un saltino quando ti pare. È fatta, si va!!

    • 2

      “Andiamo in missione,
      cogliamo l’occasione,
      l’astuzia vincerà,
      si va!
      […]
      Stan chiamando il nostro volo,
      questo colpo riuscirà,
      si va!”

      La conosci la canzone del cartone L’incantesimo del lago? Perché me l’hai fatta venire in mente con il tuo commento! 😀 Comunque per me va benissimo, si va! 😉

  2. 3
  3. 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *