Padova e street art: a caccia di opere per le vie del centro

Una passeggiata alla ricerca della street art a Padova. Tre artisti che mi hanno colpito, le loro opere e dove trovarle.

Divisore tag

La street art a Padova è poetica. E non lo dico solo perché ha colorato una gita grigia e bagnata dalla pioggia, ma perché molte delle figure disegnate sui muri della città sembrano uscite dal mondo dei sogni. Alcune rappresentano idee vivaci, altre pensieri più teneri e pacati.

Street art by Kenny Random

Grazie a Instagram avevo scoperto tre opere che mi avevano colpita, ma sapevo che ce n’erano tantissime altre sparse per Padova.


 Leggi anche: Cosa vedere a Padova in un giorno: i luoghi da non perdere


Per questo in ogni via, in ogni piazza, ho aguzzato la vista alla ricerca degli altri pezzi del puzzle. Non li ho trovati tutti, ma sono riuscita a scoprire tre Artisti con la “a” maiuscola.

Opera di TonyGallo

Le opere di Tony Gallo

Il primo che ho incontrato è stato Tony Gallo. La sua opera gigante, in Piazzetta Bussolin, è la prima che ho visto dopo aver lasciato la stazione di Padova e una delle tre che sapevo dove trovare.

Opera di TonyGallo

La sua arte è piena di colori, di figure a metà tra la realtà e la fantasia. Non si può non notarla quando si passeggia per la città.

Camminando lungo via Santa Lucia, per esempio, mi ha colpito un gruppo di colori sulla vetrina di una libreria in una strada laterale. Dopo essermi avvicinata ho riconosciuto subito lo stile dell’artista padovano.

Opera di Tony Gallo

Le opere di Kenny Random

Poco più avanti un’altra opera che conoscevo. In questo caso Tony Gallo incontra Kenny Random (Andrea Coppo), anche lui originario della città. Lo ammetto, questa è l‘immagine che più preferisco tra quelle raccolte durante la mia passeggiata alla scoperta della street art a Padova.

Incontro tra TonyGallo e KennyRandom

Ho adorato l’uomo con il cappello che si aggira per le vie della città (anche se non è l’unica figura realizzata dall’artista). Lo si può incontrare in tantissime pose diverse e, una volta a casa, dopo aver scoperto tutte le altre su Instagram, mi dispiace non essere riuscita a vederle di persona.

Street art by Kenny Random

Le opere di Alessio-B

Proprio mentre guardavo una delle sue opere, ho scoperto anche quelle di Alessio-B, perché una di loro era stata realizzata sul muro di fronte, in via Nazario Sauro. Peccato però sia stata rovinata dall’intervento poco civile di qualcuno.

In questa foto di OneTwoFrida potete vederla in quasi tutta la sua bellezza e non come l’ho vista io.

 

Una foto pubblicata da Travel blog (@onetwofrida) in data:

Un secondo suo capolavoro è in via Pietro d’Abano, che si affaccia su Piazza della Frutta. Il contrasto tra il muro chiaro e il rosso mi ha colpita da lontano e mi ha permesso di scoprire un’altra delle mie opere preferite della giornata.

Street art by Alessio-B

Sicuramente ho perso tanti disegni splendidi di questi e di altri artisti. Le opere di street art a Padova sono molte e probabilmente bisognerebbe dedicare loro un’intera giornata per scoprirle tutte. Mi toccherà proprio tornarci. Che dispiacere.

Street art by Alessio-B

Conoscete altre opere di street art a Padova? Fatemelo sapere nei commenti! Quali altre città consigliate a chi, come me, ama questo tipo di arte? 🙂

Divisore tag

Informazioni

Le foto sono state scattate con un iPhone 6s*, una Canon 1100D*, per vedere le altre sfogliate il mio album su Flickr.

*All’interno di questo post sono presenti dei link di affiliazione. Questo significa che se decidete di effettuare una prenotazione o di fare un acquisto e utilizzerete questi link, i siti mi riconosceranno una percentuale. Per voi non ci sono costi aggiuntivi, ma così facendo supporterete questo blog e il lavoro che si nasconde dietro ogni articolo pubblicato. Grazie ❤

Condividi questo viaggio

Padova

Potrebbero interessarti:

15 Comments

  1. 1

    Ciao,volevo un consiglio se possibile.
    Sto facendo una ricerca fotografica sul tema “relazione” e mi affascina la street art .
    Tu pensi possa essere buona come idea?
    Grazie per la tua mappa,ottimo lavoro!

    • 2

      Ciao, Antonella. Potrebbe essere un’idea, magari sviluppando proprio il concetto di relazione tra street art e città, come quest’ultima viene riqualificata o abbellita dalle opere. Non saprei, ma credo che ne possa nascere un buon progetto 🙂 Buon lavoro!

  2. 3
  3. 7
  4. 9

    Woooow ma che bellezza! Io mi sto appassionando un sacco alla street art, anche qua in NZ appena trovo un murale lo fotografo, anche se poi non conosco mai nessun artista. Credo sia una bellissima forma d’arte, e che odio quando viene sfigurata! Le mie preferite sono quelle dell’uomo col cappello, oppure quella con il grande cuore rosso. Mi aspetti per tornarci?? Che io ti accompagno volentieri 🙂

  5. 11

    Non ci credo!!! Il bambino di Alessio B non c’era più? Già quando sono passata io era stato rovinato e la cosa mi aveva davvero indignata! E’ un atto di assoluta inciviltà! Soprattutto perché è un’opera bellissima!

    Bel post! Brava! Tante opere sono in comune con quelle che ho visto anche io! 😉
    Sono 3 artisti super! Evviva Padova!

    • 12

      Ciao Nicoletta!
      Al bambino è stato rovinato il volto, ora non ricordo se con un adesivo gigante o con della vera e propria vernice! Un vero peccato! Queste opere sono tutte bellissime ed è assurdo che qualcuno le rovini così! Ci sono rimasta davvero male 🙁
      Grazie, a presto ❤

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *