Edimburgo dall’alto: quattro luoghi da non perdere

Edimburgo dall’alto: i luoghi dai quali ammirare la città. Quattro panorami diversi (e gratuiti) per cambiare punto di vista.

Divisore tag

Edimburgo è un di quelle città belle da ogni punto di vista. L’ho adorata mentre passeggiavo tra le sue vie, immersa tra i suoi palazzi, e l’ho adorata vista dall’alto, da lontano e da vicino.

Vista da Calton Hill

Edimburgo dall’alto: i panorami migliori

Si appoggia su alcuni vulcani spenti che oggi sono “semplici” colline ed è per questo che è un continuo sali-scendi, un luogo pieno di punti panoramici naturali, oltre che artificiali.

Arthur's Seat da Calton Hill

Come sempre ho iniziato il mio viaggio proprio guardandola dall’alto e durante i miei pochi giorni in città ho cambiato punto di vista più di una volta. Lei, dal canto suo, mi ha regalato altrettante atmosfere diverse, cambiando sempre il colore del suo cielo.

Vi accompagno a scoprire i panorami della città: quattro luoghi per ammirare Edimburgo dall’alto.

La New Town vista dal Castello di Edimburgo

Calton Hill

Quello da Calton Hill è forse uno dei panorami più famosi di Edimburgo, con la vista su Princess Street e il Dugald Stewart Monument in primo piano.

Dugald Stewart Monument e vista su Edimburgo

La collina è stata abitata per la prima volta oltre 4000 anni fa e oggi ospita alcuni siti e monumenti di interesse storico e culturale. Il National Monument, il City Observatory, con la Observatory House e il Playfair Monument, e il Parliament Cairn, ciò che resta del castello di Robert the Bruce. Ci sono poi il Dugald Stewart Monument e il Nelson Monument, costruito nel primo Ottocento in memoria dell’ammiraglio inglese.

Nelson Monument

Calton Hill supera di poco i 100 metri d’altezza, ma offre ugualmente dei panorami splendidi. A sud è possibile vedere Arthur’s Seat e le Salisbury Crags, con la loro forma inconfondibile, mentre a nord il fiume Forth che incontra il mare. Qui è ambientata anche una delle leggende di Edimburgo.

Vista da Calton Hill

Arthur’s Seat

Arthur’s Seat è uno dei luoghi più spettacolari di Edimburgo e quello più alto dal quale ammirarla. Si tratta di una collina che raggiunge i 251 metri d’altezza e anche lei, come la prima, è ciò che rimane di un vulcano spento.

Durante la visita si può scegliere se salire fino in cima o fermarsi alle Salisbury Crags (le falesie) più vicine alla città e dalle quali Edimburgo è letteralmente ai vostri piedi.

Edinburgh from Arthur's Seat

Si trova all’interno dell’Holyrood Park, un ampio spazio verde che un tempo faceva parte dell’elegante Holyroodhouse, un palazzo reale cinquecentesco, voluto da Giacomo V di Scozia, che fu la dimora della regina Mary Stuart.

Holyrood House

Ci sono diversi sentieri che portano fino alla cima, io ho scelto quello più vicino a Holyroodhouse e questo mi ha permesso di vedere il St Margaret’s Loch, uno dei tre laghi del parco, e le rovine della St Anthony’s Chapel.

La salita può rivelarsi un po’ faticosa se non si è allenati, quindi se preferite una passeggiata tranquilla vi consiglio di fermarvi alle falesie di Salisbury.

St. Anthony's Well & Chapel

La terrazza del National Museum of Scotland

Il National Museum of Scotland è uno dei musei che più mi hanno colpito tra quelli visitati durante i miei viaggi. È interattivo, vivace, pieno di elementi straordinari che partono dalla geologia e arrivano fino alle scienze più moderne.

Vista dal National Museum of Scotland

Salendo fino all’ultimo piano è possibile accedere gratuitamente a una terrazza panoramica all’aperto che permette di ammirare i tetti di Edimburgo e il bellissimo castello che la sovrasta. È l’unico dei quattro luoghi di questa lista che vi farà sentire completamente immersi nella città, regalando però allo stesso tempo un punto di vista più che affascinante.

Vista dal National Museum of Scotland

Il Castello di Edimburgo

Anche del Castello di Edimburgo vi parlo più approfonditamente in un altro articolo. È uno dei luoghi più importanti della città, se non il più importante, e inserirlo nell’itinerario è un obbligo più che un consiglio.

Vista dal Castello di Edimburgo

Si appoggia su un’altra collina vulcanica e raggiunge circa i 120 metri d’altezza. Questa volta, però, si è davvero al di sopra della città e per questo la vista è totalmente diversa.

Vista dal Castello di Edimburgo

Si può ammirare il panorama già dal piazzale di fronte all’entrata (dal quale è ben visibile l’Arthur’s Seat), ma per una vista completa a trecentosessanta gradi bisogna varcare le sue mura.

Dall’interno è infatti possibile vedere tutta l’area ovest della città, ma anche l’acqua del Mare del Nord, Princess Street con il The Balmoral Hotel e lo Scott Monument e, in fondo, il Nelson Monument di Calton Hill.


 Leggi anche: I luoghi di Harry Potter a Edimburgo: seguendo le orme di J.K. Rowling


Vista dal Castello di Edimburgo

Visitare il Castello di Edimburgo

L’ingresso al Castello di Edimburgo è a pagamento. Potete scegliere se visitarlo in autonomia o attraverso una visita guidata, ma, come vi ho raccontato nel post dedicato, io vi consiglio quest’ultima opzione, perché le guide vi racconteranno tanti segreti e curiosità sulla fortezza: un valore aggiunto da non sottovalutare.

Se volete prenotare il vostro biglietto, vi consiglio di farlo il prima possibile, perché le visite guidate hanno posti limitati, soprattutto in lingue che non sono l’inglese. E non preoccupatevi se cambiate idea, potete annullare la prenotazione fino a 24 ore prima.

Vi lascio qui sotto un link attraverso il quale effettuare la prenotazione per la visita in italiano.


 Clicca sul link per prenotare il tuo biglietto per il Castello di Edimburgo*


Castello di Edimburgo

Se mi leggete da un po’ lo sapete: amo guardare le città e i luoghi dall’alto e Edimburgo non mi ha assolutamente delusa. Ognuno di questi punti sulla mappa regala panorami unici.


 Leggi anche: 3 luoghi dove mangiare a Edimburgo: da colazione a cena


View form York Street

Dove dormire a Edimburgo

Dove dormire a Edimburgo

Durante il mio viaggio a Edimburgo ho soggiornato all’hotel 28 York Place*, a due passi dal centro città e da Princes Street.

Mi sono trovata molto bene, la camera era grande e comoda e la posizione perfetta.
Unica pecca, anche se io non ne ho avuto bisogno, la mancanza dell’ascensore. Le camere sono tutte dal primo piano in su.


Se avete dubbi, domande o suggerimenti,
lasciate un commento!

Divisore tag

Media

Le immagini sono state scattate con un iPhone 6s* e una Canon 1100D*. Per vedere le altre potete sfogliare il mio album su Flickr.


*All’interno di questo post potrebbero essere presenti dei link di affiliazione. Questo significa che se decidete di effettuare una prenotazione o di fare un acquisto e utilizzerete questi link, i siti mi riconosceranno una percentuale. Per voi non ci sono costi aggiuntivi, ma così facendo supporterete questo blog e il lavoro che si nasconde dietro ogni articolo pubblicato. Grazie ❤

Condividi questo viaggio

Scozia

Potrebbero interessarti:

6 Comments

  1. 1
  2. 3
  3. 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *