Provenza: cosa vedere lungo le strade della lavanda

Un viaggio on the road in Provenza. Un ITinerario per scoprire cosa vedere nella terra della lavanda e le informazioni su quando andare.

Divisore tag

I viaggi on the road mi sono sempre piaciuti. Vi ho già raccontato quelli francesi dedicati ai Castelli della Loira e alla Bretagna. Ora, però, ci spostiamo un po’ più a sud, ad appena 200 chilometri dal confine italiano.


 Leggi anche: Bretagna: cosa vedere da Pont-Aven a Cancale


Lavanda in Provenza

Arriva un periodo, ogni anno, durante il quale la Francia, la nostra vicina d’oltralpe, si tinge di viola. Quello che accade in Olanda in primavera con i tulipani, succede in Provenza da metà giugno a metà luglio con la lavanda, uno dei fiori più profumati in assoluto.


 Leggi anche: I Castelli della Loira: quali vedere e le informazioni utili


Lavender, Lurs.

In questo viaggio non ci sono musei o monumenti, ma tappeti di fiori viola, intervallati da stradine di ghiaia gialla e paesi arroccati sulle colline.

Cosa vedere in Provenza durante la fioritura della lavanda

La Francia non è solo Parigi e lo si impara solo scoprendola paese dopo paese, regione dopo regione. Il sud, in questo caso la Provenza, ricorda la Toscana, con i suoi colli armoniosi, il clima caldo, ma asciutto e quei tramonti arancioni che solo le colline sanno regalare.


 Leggi anche: Cinque città per scoprire la Francia


Il tramonto in Provenza

Il mio itinerario inizia da Lurs, un piccolo paesino di appena 374 abitanti che si affaccia sulle distese di ulivi della Val de Durance.

Il tempo di fare due passi e ammirare le distese viola che lo circondano e poi raggiungo Forcalquier, che dalla sua cittadella sulla cima della collina offre una vista splendida dei campi fioriti.

Lavender, Lurs, Provenza

Sulla strada che mi porterà nel centro nevralgico della raccolta annuale della lavanda, incontro quella che può essere definita un’isola nel bel mezzo di un mare viola.

Si tratta di una delle tante cappelle sparse per le campagne francesi, che sorgono in cima alle colline che dominano questo territorio. Questa piccola costruzione è un’oasi di pace, il posto perfetto per fare una sosta, mentre ci si lascia inebriare dal profumo invadente di questo fiore.

Una delle chiesette in mezzo ai campi di lavanda in Provenza

Percorrendo queste strade sembra quasi che tutta la lavanda del mondo sia qui. Onde infinite di cespugli viola che si susseguono senza tregua, un mare dal profumo pungente, ma rilassante. Non esiste un vero percorso, tutta la zona è ricca di piccoli gioielli da scoprire, ma una meta c’è ed è Valensole.

Campo di lavanda in Provenza

La zona circostante, il Plateau de Valensole, è quella con la massima concentrazione di lavanda in tutta la Provenza e non a caso è proprio qui che si tiene una delle feste più importanti dedicate a questo fiore.

Fête de la lavande a Valensole

La festa dedicata alla raccolta, la Fête de la lavande,si svolge la terza domenica di luglio. Le strade e le viuzze del paese si riempiono di bancarelle che vendono ogni cosa possibile e immaginabile realizzata con la lavanda: dalle classiche saponette alle caramelle, passando per il miele e i profuma ambiente.

Valensole.

Non mancano i macarons, i biscotti e moltissimi altri dolci che, neanche a dirlo, tra gli ingredienti hanno questo piccolo e prezioso gioiellino viola. Provare questi sapori insoliti è come assaggiare quello che fino ad ora si è solo visto, odorato e sfiorato.

Valensole, Provenza

A volte bastano le parole per descrivere un viaggio, si racconta un monumento, si racconta una città e si raccontano le persone. Ma come si fa a raccontare un profumo che non se ne va più e che ormai quasi non sopporti perché durante quei tre giorni in Provenza “hai fatto il pieno”?

Festa della Lavanda a Valensole

Come si fa a raccontare il colore della lavanda, il verde degli alberi e il blu del cielo? Come si fa a raccontare il ronzio delle api al lavoro, le lente ali delle farfalle e le chiocciole bianche che riposano sulle spighe viola?


 Leggi anche: Roussillon e le sue cave d’ocra: Provenza insolita


Le parole sono poche, ma le foto, anche se fatte con mano ancora inesperta, a volte raccontano di più di un insieme di lettere scritte una dopo l’altra.

Lavanda in Provenza

Dove dormire in Provenza


Dove dormire in ProvenzaDurante il mio viaggio in Provenza ho soggiornato una notte al B&B Le Campagne Berne di Pierrerue, completamente immerso nel verde e non distante da Forcalquier, e una notte a Reillanne, al B&B Etoile D’Euria*.

Quest’ultimo, dopo il mio viaggio, è stato completamente ristrutturato, quindi non posso dare un giudizio, ma la posizione era ottima perché da lì si possono raggiungere comodamente tutti i luoghi legati alla lavanda. 


Siete mai stati in Provenza durante la fioritura della lavanda? Lasciate un commento 🙂

Divisore tag
Informazioni

Le foto sono state scattate con una Nikon Coolpix S210*, per vedere le altre sfogliate il mio album su Flickr.


*All’interno di questo post sono presenti dei link di affiliazione. Questo significa che se decidete di effettuare una prenotazione o di fare un acquisto e utilizzerete questi link, i siti mi riconosceranno una percentuale. Per voi non ci sono costi aggiuntivi, ma così facendo supporterete questo blog e il lavoro che si nasconde dietro ogni articolo pubblicato. Grazie ❤

Potrebbero interessarti:

32 Comments

  1. 1
    • 2
  2. 3
  3. 5
  4. 7
  5. 11
    • 12

      Grazie mille, Bea! 😀 ..Anche io sono stata in Normandia, infatti è nella lista dei post da scrivere, insieme ad altri angoli della Francia 🙂

      Il blog è un ottimo modo per condividere le nostre esperienze, in bocca al lupo con il tuo!

      Un bacione <3 🙂

  6. 13
  7. 15
  8. 17
  9. 19
  10. 21
  11. 23
  12. 25
  13. 27
  14. 29
  15. 31

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *