Programmi di video editing: Movavi e come funziona

Programmi di video editing: vi presento Movavi e vi spiego come funziona. Un’ottima opportunità per realizzare video creativi e in maniera semplicissima.

Divisore tag

Quando si raccontano i propri viaggi, un video dice spesso molto di più di cento foto e mille parole. Il mio problema, però, è che per farlo per ogni esperienza avrei bisogno di un paio di mani in più in viaggio e di giorni di 48 ore una volta tornata a casa, per questo non riesco a crearli tanto spesso quanto vorrei.

Durante il mio viaggio a Londra, però, sono riuscita a registrare qualche clip e, una volta a casa, ho creato un video utilizzando Movavi Video Editor, un programma di editing tra i più semplici e creativi a disposizione. Ve lo presento.


 Leggi anche: Fotografia e viaggi: la mia attrezzatura dalla reflex allo smartphone


programmi di video editing

Cos’è Movavi Video Editor

Movavi Video Editor è un programma di video editing disponibile sia per Windows che per Mac. Permette di elaborare le clip o le foto dei vostri viaggi e di realizzare progetti creativi per raccontarli.

Il programma si può scaricare gratuitamente dal sito, ma per poter togliere il watermark Movavi dai vostri video e accedere a tutte le funzionalità dovrete acquistare la licenza che costa 29,50€.

Esiste anche la versione Editor Plus, per chi vuole fare davvero sul serio, che permette di animare oggetti, fotogrammi e titoli, garantisce un’elaborazione finale più rapida e offre una libreria contenuti (musica, decorazioni, suoni) molto più ampia.

Io ho avuto la possibilità di provare il programma standard con licenza. In questo post ve lo racconto nei dettagli, da come creare un video alla sua elaborazione, passando per tutti gli effetti e gli elementi decorativi a disposizione.

Programmi di video editing

Come creare un video con Movavi

Non appena aprirete Movavi, vi si presenterà una schermata che vi permetterà di partire da dove preferite. Potete creare un nuovo progetto da zero accedendo a tutte le funzioni disponibili nel programma, aprirne uno già archiviato oppure, se ne avete uno, continuare con l’ultimo sul quale avete lavorato.

Un’altra opzione, utilissima se per voi è il primo utilizzo, è quella di dare vita a un video rapido. Movavi, in questo caso, vi seguirà passo passo nella creazione del progetto, una sorta di tutorial, se vogliamo. È l’ideale per capire come funziona e poi lavorare in maniera indipendente.

schermata Movavi programmi di video editing

Importazione dei file

Se scegliete “Nuovo progetto”, la prima cosa da fare è importare i file che vi servono per la creazione del video: clip, suoni, musica, sfondi o video introduttivi.

Potete aggiungerli singolarmente grazie ad “Aggiungi file multimediali” oppure importare un’intera cartella. In alternativa, potete registrare un video sul momento direttamente dalla vostra webcam o, ancora, registrare lo schermo del computer. Quest’ultima opzione è l’unica delle quattro a essere disponibile solo se acquistate il pacchetto “Movavi Screen Recorder Studio”.

Tutto ciò che importerete sarà disponibile nello spazio “I miei file”.

I miei file Movavi, programmi di video editing

Suoni

I suoni permettono di arricchire i vostri video con rumori ed effetti come applausi, vetri rotti, le dita che picchiettano sulla tastiera e la pioggia. Una libreria molto utile soprattutto per chi realizza vlog o video di intrattenimento per i vari social.

Anche se non sono immediatamente disponibili all’interno del programma, vi basterà cliccare su quello che vi interessa per scaricarlo gratuitamente in pochi secondi.

video

Musica

La cartella musica raccoglie in sé molte colonne sonore con le quali impreziosire il video, alcune più vivaci di altre. Sono tutte libere da copyright e, come per i suoni, anche queste non sono immediatamente disponibili, ma si possono scaricare gratuitamente.

musica

Contenuti Video

I contenuti video sono delle clip create per essere utilizzate come introduzione, transizione tra un contenuto e l’altro o conclusione del progetto. Sono abbastanza semplici e non possono essere modificate, ma possono comunque rivelarsi molto utili, come i conti alla rovescia da inserire all’inizio del vostro video.

contenuti video

Sfondi

Gli sfondi sono immagini statiche che possono essere utilizzate come base per testi o parole. Per quanto riguarda i temi, la libreria è molto varia e spazia dalle decorazioni natalizie al semplice bianco, passando per una lavagna con tanto di gessetti o forme geometriche.

sfondi

Video Introduttivi

I video introduttivi, a differenza dei contenuti video, possono essere personalizzati con nomi, parole o frasi ad affetto. Il layout, però, è preimpostato, ognuno caratterizzato da colori, animazioni e forme proprie.

video introduttivi

Filtri

I filtri si utilizzano esattamente come nei più popolari social network o nelle applicazioni per smartphone e si utilizzano per modificare in maniera artistica le clip o le atmosfere del nostro progetto video.

Ce ne sono di tutti i tipi. Alcuni intervengono sui colori, altri sulle luci, altri ancora sulla nitidezza o la sfocatura delle immagini. Non solo, alcuni specchiano o capovolgono le clip, aumentano l’effetto fish-eye, moltiplicano le schermate o fanno cadere piccole clip art sullo schermo come fiocchi di neve o foglie. C’è davvero l’imbarazzo della scelta, quindi via libera alla fantasia.

filtri

Transizioni

Le transizioni sono animazioni da inserire tra una clip e l’altra in modo da non creare uno stacco troppo evidente o, a volte, fastidioso. Anche in questo caso ce ne sono tantissime: pagine sfogliate, pennellate, forme geometriche che si volatilizzano, sfocature, zoom in e out…

A differenza dei filtri, che solitamente uso davvero di rado, gioco spesso con le transizioni e ho apprezzato particolarmente la vasta scelta disponibile, ben lontana dalle più classiche presenti in altri programmi.

transizioni

Titoli

Per iniziare un contenuto in maniera creativa e originale, è quasi inevitabile utilizzare i titoli, soprattutto quando non si parla in prima persona ed è necessario spiegare in qualche modo l’argomento del video.

Oltre ai classici di base (singola riga di testo, testo che scorre sullo schermo, sottotitoli…), su Movavi sono disponibili tante altre opzioni, dal timer ai testi arricchiti con immagini e forme geometriche.

titoli

Decorazioni

Le decorazioni sono una sorta di clip art che potete posizionare sullo schermo in modo da arricchire il video o i titoli. A differenza delle altre, questa è forse la cartella meno fornita, ma può essere ampliata. Tra un attimo vi spiego come.

decorazioni

Didascalie

Le didascalie non sono elementi testuali, ma frecce, simboli o forme geometriche che potete aggiungere al vostro video per arricchirlo, per spiegare o enfatizzare alcuni concetti o per far notare qualcosa di particolare. Sono principalmente frecce, spunte animate, blocchi evidenziati, croci e forme geometriche.

didascalie

Una chicca in più: i set

Anche se alcune di queste librerie sono incredibilmente fornite, per giocare un po’ di più con i vostri video o per avere dei contenuti adatti al vostro settore, potete acquistare i set di effetti. Li trovate sull’Effect Store di Movavi.

Ognuno costa 19,95€ (IVA esclusa) e sono dedicati a sette argomenti diversi: viaggi, famiglia, stagioni, ecologia, fitness, tecnologia e matrimonio. Ognuno ha al suo interno diversi elementi che vanno ad arricchire le vostre librerie all’interno del programma. Prima di acquistarli, potete vedere un parte di quelli presenti nel set che avete scelto sulla pagina dedicata a ognuno di loro.

Io, per esempio, ho scelto quello dedicato ai viaggi, che al suo interno ha ben 150 nuovi titoli, 47 decorazioni, 18 sfondi, 45 transizioni e 21 file audio. Potete vedere molti di questi elementi nel video su Londra.

Se siete interessati a più di un set, potete approfittare delle offerte che vi permettono di risparmiare un po’. In alternativa, però, ci sono anche pacchetti più piccoli, composti in totale da meno di una trentina di elementi, che costano 6,95€. Al momento ce ne sono a disposizione 4: food blog, lifestyle blogger, Pasqua e Halloween.

Effects store Movavi

Montaggio del video

Una volta che avete esplorato tutti questi aspetti è arrivato il momento di creare il progetto video e di lasciare briglie sciolte alla creatività.

Importate le clip sulle quali volete lavorare e compariranno sulla parte bassa della schermata, quindi, una volta caricate, iniziate a tagliare, migliorare, dividere ciò che avete importato. Da lì potete anche aggiustare manualmente i colori, modificare la durata delle transizioni, separare l’audio dal video ed eliminare il suono (o il contrario). Insomma, tutto ciò che vi permette di dare vita al progetto che avete in mente.

Se avete qualsiasi dubbio sul montaggio, potete consultare la guida presente sul sito Movavi, la trovate nel menu in alto a destra.

trovare voli low cost

Strumenti disponibili

Gli strumenti permettono di lavorare sulle singole clip in modo da sistemare alcuni difetti sia per quanto riguarda il video che per quanto riguarda l’audio.

Da una parte ci sono la velocità della clip, la regolazione del colore (contrasto, saturazione, bilanciamenti…), la modifica dell’inquadratura (ritaglio, zoom…) e lo stabilizzatore, per esempio. Quest’ultima è una funzione che, con le mie mani traballanti, è utilissima e aiuta a normalizzare il video togliendo le vibrazioni della videocamera.

Dall’altra, invece, il volume, l’inversione della traccia audio, l’equalizzatore, la rimozione del rumore, gli effetti (eco, robot, telefono…) e l’individuazione dei ritmi, che permette di visualizzare i marcatori sulla sequenza temporale in modo da regolare il passaggio tra una clip e l’altra sulla base della canzone scelta.

Tutte funzioni che aiutano a lavorare come si deve sul montaggio.

Movavi programmi di video editing

Elaborazione finale del video

Infine, per trasformare il vostro progetto Movavi in un video, dovete cliccare sul pulsante verde in basso a destra: “Esporta”. A quel punto vi verrà chiesto di dare un nome al file, dove volete salvarlo, con che qualità, risoluzione e in quale formato.

Non solo, qui ho scoperto che il programma permette anche di esportare solo la traccia audio, senza video, e che, in più, è possibile anche salvare il progetto in modo che sia utilizzabile su tutti i dispositivi, da smartphone alle console di videogiochi, passando per la televisione, compresi alcuni modelli in 4K. L’ideale se create dei video che non vi limiterete a tenere per voi o a caricare su YouTube.

Programmi video editing

La mia opinione su Movavi

A parte una breve parentesi con Adobe Première, per il quale credo serva tantissima pratica o un corso apposito per le tante opzioni che mette a disposizione, ho quasi sempre creato i miei video con programmi gratuiti, alcuni scaricabili online, altri già presenti all’interno del computer, come Movie Maker o iMovie.

Dal punto di vista dell’interfaccia Movavi è molto semplice da usare e in questo non si differenzia troppo da alcuni di quelli che ho provato in passato (anche se per ora mi sembra quello più pratico e intuitivo), ma dal punto di vista creativo è su un altro livello.

Le transizioni e i titoli, per esempio, sono davvero tanti (anche se decidete di non acquistare i set, nonostante siano un valore aggiunto) e avere una libreria così fornita dà la possibilità, anche a chi non fa video super professionali, di fare un passo in avanti in termini di qualità e varietà.

Lo stesso vale per strumenti come lo stabilizzatore e l’individuazione del ritmo, che permettono di migliorare la qualità della ripresa e facilitano il lavoro in fase di montaggio. Due tool utilissimi per fare un passo in più verso una qualità maggiore.

Conoscevate Movavi? Se avete domande, dubbi o consigli su questo programma di video editing lasciate un commento 🙂

programmi di video editing
Divisore tag

Informazioni

Ringrazio Movavi per avermi fornito gratuitamente il programma e il set dedicato ai viaggi.

Le immagini, escluse le schermate del programma, sono state tratte da Unsplash, dove sono condivise libere da copyright.


*All’interno di questo post sono presenti dei link di affiliazione. Questo significa che se decidete di effettuare una prenotazione o di fare un acquisto e utilizzerete questi link, i siti mi riconosceranno una percentuale. Per voi non ci sono costi aggiuntivi, ma così facendo supporterete questo blog e il lavoro che si nasconde dietro ogni articolo pubblicato. Grazie ❤

Potrebbero interessarti:

4 Comments

  1. 1

    interessante! io ho un canale di libri su youtube e siccome giro col cellulare di solito edito direttamente dal telefono con iMovie se non ho pretese oppure con Kinemaster che invece sembra essere molto simile a questo Movavi. ero infatti alla ricerca di un programma per il pc (kinemaster è solo su app), che vorrei comprare a breve e questo mi sembra proprio fare al caso mio, tra l’altro con una spesa davvero minima.
    lo prenderò in considerazione

  2. 3

    bello non l’ho conoscevo sinceramente. Il video di londra è venuto bene, adoro il biglietto all’inizio!!(:

    E come te ero solita fare video usando final cut per editarli ma il tempo che ci mettevo! adesso non ce l’ho più…quindi buono a sapervi di questo software!!!

    Cate ღ 35mm in Style

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *