Il Parco delle Nazioni e il volto moderno di Lisbona

Il Parco delle Nazioni di Lisbona: qualche minuto per scoprirlo, per passeggiare lungo il fiume Tago e per vedere il lato moderno della città.

Divisore tag

Quando ho visitato Lisbona non mi sarei mai aspettata di trovare una zona simile al Parco delle Nazioni. Certo, mi ero un po’ informata, ma non pensavo di trovarmi di fronte a qualcosa di così particolare e moderno.


 Leggi anche: Visitare Lisbona: cosa vedere in tre giorni nella capitale


Parque das Nações, Parco delle Nazioni

Qui gli azulejos lasciano il posto a grandi vetrate, i colori caldi dei tetti e il blu, il verde e il giallo delle porticine vengono sostituiti dal bianco e dal grigio chiaro. Insomma, non cambia solo lo stile, cambiano anche i colori.

Il Parque das Nações è uno dei quartieri più lontani dal centro e venne costruito per ospitare l’Esposizione Universale del 1998, che aveva come tema Oceani: un’eredità per il futuro”. Ecco cosa non perdere se decidete di visitarlo.

Parque das Nações, Parco delle Nazioni

La stazione d’Oriente

La Estação do Oriente, ideata dall’architetto Calatrava, è la principale di Lisbona non solo per le sue dimensioni, ma anche per la quantità di mezzi che arrivano e partono ogni giorno.

Fu terminata nel 1998 e al suo posto, un tempo, c’erano i vecchi magazzini del porto della città. Si divide su tre piani e al suo interno c’è anche un’intera area dedicata a negozi e locali.

Oriente.

L’Oceanàrio

Il Parco delle Nazioni è molto frequentato e conosciuto soprattutto grazie all’Oceanário, uno degli acquari più importanti d’Europa e uno dei più grandi del mondo. Per questioni di tempo, purtroppo, mi sono limitata ad ammirarlo dall’esterno.

Informazioni per la visita

L’acquario è aperto dalle 10.00 alle 19.00, con ultimo ingresso alle 18.00. Esistono due biglietti: uno che comprende anche le mostre temporanee e uno che invece permette di visitare solo quelle permanenti.

Il primo costa 18€ a tariffa intera, 12€ a tariffa ridotta (under 12 e over 65) ed è gratuito sotto i 3 anni. Il secondo costa rispettivamente 15€ e 10€. C’è anche la possibilità di fare un biglietto per famiglie (due bambini fino ai 12 anni e due adulti): costa rispettivamente 47€ e 39€.

Parque das Nações, Parco delle Nazioni

La passeggiata lungo il Tago

La camminata lungo il fiume Tago è piacevole, piena di persone che chiacchierano, qualcuno che suona e la Lisbona di Rua Augusta o di Belém sembra incredibilmente lontana. È uno dei momenti che ho preferito, nonostante il cielo si sia velocemente coperto.


 Leggi anche: Belém, due passi per la Lisbona dei naviganti


Parque das Nações, Parco delle Nazioni

Mentre si passeggia, sopra le teste scorre la funivia (Telecabine Lisboa). Collega il Passeio Das Tigides (stazione nord) con il Passeio de Neptuno (stazione sud) e sicuramente regala un nuovo e diversissimo punto di vista su tutto il Parco.

Teleferica

Informazioni utili

Gli orari della funivia variano a seconda del periodo, ma la trovate sempre attiva dalle 11.00 alle 18.00.

Si può scegliere se fare un biglietto sola andata o prenderne uno che comprenda anche il ritorno. Nel primo caso costa 3,95€ per gli adulti e 2€ per under 12 e over 65, nel secondo caso rispettivamente 5,90€ e 3,35€. I bambini sotto i 7 anni non pagano.

Parque das Nações, Parco delle Nazioni

Pavilhão do Conohecimento

Il Pavilhão do Conohecimento (Scienza viva) è uno dei padiglioni ancora attivi ed ereditati dall’Expo del 1998. Era dedicato ai mari, ma dal punto di vista storico, tecnico ed umano.

Pavilhão do Conhecimento.

In quest’area del Parco c’è un continuo rimando alla scienza, come potete immaginare, ed è forse una delle zone più caratteristiche. Soprattutto, è pieno di giochi d’acqua, come quelli del Jardim Da Agua, con la sua cascata.

Parque das Nações.

Informazioni per la visita

Il padiglione è aperto dalle 10.00 alle 18.00 (ultimo accesso alle 17.30). Il fine settimana apre alle 11.00 e chiude alle 19.00 (ultimo accesso alle 18.30).

La visita dura circa un’ora e mezza. Il biglietto costa 9€ a tariffa intera, 6€ per under 11 e over 65, 7€ per i ragazzi dai 12 ai 17 anni.

Pavilhão do Conhecimento.

Ponte Vasco da Gama

Il Ponte Vasco da Gama, con i suoi 17,2 chilometri,è il più lungo d’Europa. Si staglia all’orizzonte e completa il quadro moderno che è stato dipinto qui nel 1998. Uno spettacolo se visto dalla passeggiata lungo il Tago.

Parque das Nações, Parco delle Nazioni

Ho un bel ricordo di questa zona di Lisbona, con le sue fontane, la passerella sul Tago e le panchine colorate. Un ricordo di un pomeriggio veloce, quello di una corsa in taxi preso nei pressi della LX Factory e quello di una città dai mille volti.


 Leggi anche: La LX Factory di Lisbona e la libreria Ler Devagar: il volto creativo della città


Come raggiungere il Parco delle Nazioni

Il Parco delle Nazioni è facilmente raggiungibile in metropolitana, perché la linea rossa ferma proprio alla stazione Oriente. I bus che fermano in questa zona sono invece i numeri 25, 28, 44, 708, 750, 759, 782 e 794.

Parque das Nações.

Dove dormire a Lisbona


Dove dormire a LisbonaDurante il mio viaggio a Lisbona ho soggiornato in un appartamento di Unique Design Apartments*, a due passi dalla centralissima Rua Augusta e dal suo celebre arco. Aveva quattro posti letto, due in camera matrimoniale e due sul divano letto. 

È una soluzione perfetta, sia per la posizione che per la presenza della cucina, ideale se volete essere autonomi, soprattutto se viaggiate in gruppo.


Avete mai visitato il Parco delle Nazioni di Lisbona? Vi piacerebbe? Lo inserireste nel vostro itinerario di viaggio? Lasciate un commento 🙂

Divisore tag
Informazioni

Come ho scritto, ho dedicato solo un paio di ore alla scoperta di questa zona di Lisbona, ma se avete un po’ di tempo in più, vi consiglio di scoprirla in maniera più approfondita. Sul sito ufficiale trovate molte informazioni utili.

Le immagini sono state scattate con una Canon 1100D*. Per vedere le altre potete sfogliare il mio album su Flickr.


*All’interno di questo post sono presenti dei link di affiliazione. Questo significa che se decidete di effettuare una prenotazione o di fare un acquisto e utilizzerete questi link, i siti mi riconosceranno una percentuale. Per voi non ci sono costi aggiuntivi, ma così facendo supporterete questo blog e il lavoro che si nasconde dietro ogni articolo pubblicato. Grazie ❤

Condividi questo viaggio

Portogallo

Potrebbero interessarti:

4 Comments

  1. 1

    Anche noi siamo appena tornati da un viaggio in Portogallo. Nel nostro ultimo articolo trovi anche la nostra esperienza in questo modernissimo quartiere. Noi però non ci siamo fatti scappare l’oceanario..non potevamo perdercelo!

  2. 3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *