L’Opera all’Arena di Verona grazie ai Tweet Seats

Vedere l’Opera all’Arena di Verona è una delle cose da fare assolutamente quando si visita questa città. In questo post la mia esperienza e le informazioni sui costi (è accessibile a tutti!).

Divisore tag

Ormai vivo a Verona da un paio di anni per seguire l’università, eppure prima di ieri non avevo mai fatto una delle cose che chi visita questa città dovrebbe fare almeno una volta: vedere l’Opera all’Arena.


 Leggi anche: Cosa vedere a Verona in un giorno per innamorarsene


Ogni tanto ci pensavo, ma per un motivo o per l’altro non mi ero mai informata, mi ero sempre limitata ad ammirare le scenografie che sonnecchiavano in Piazza Brà tra uno spettacolo e l’altro.

Piazza Brà.

Poi però scopro attraverso Twitter che la Fondazione Arena di Verona ha lanciato liniziativa Tweet Seats, un modo per diffondere la cultura dell’Opera attraverso i social.


 Leggi anche: La leggenda dell’Arena di Verona: la storia della sua costruzione


Mi sono candidata, ho scelto una data e dopo pochi giorni è arrivata la mail di conferma: avrei visto l’Aida di Giuseppe Verdi, regia di Franco Zeffirelli.

Aida at the Arena di Verona.

I Tweet seats

I Tweet Seats sono collocati nella riservetta, vicinissima al palco e ad una delle “porte” dalle quali escono gli interpreti. Da lì si ha una visuale unica e si possono usare i cellulari senza infastidire il resto del pubblico e questo è fondamentale, perché chi viene selezionato è invitato a condividere opinioni, emozioni e foto attraverso Twitter o gli altri account social.


 Leggi anche: Le cose che forse non sapevate su Verona


Aida at the Arena di Verona.

L’Aida all’Arena di Verona

Ho sempre avuto un debole per l’Arena di Verona, ma vederla dall’interno, mentre si riempie piano piano e al tramonto, me l’ha fatta amare ancora di più.

Le splendide scenografie attendono l’inizio dello spettacolo, i musicisti prendono posto e poi sulle gradinate si accendono le piccole candele che danno il via alla serata. Silenzio e poi gli interpreti cominciano a riempire il palcoscenico, con i loro movimenti e le loro voci.

Aida at the Arena di Verona.

Se c’è una cosa che ho capito dell’Opera è che la vera magia entra in scena quando il palco si riempie: più persone c’erano, più mi emozionavo. Non sono un’esperta di quest’arte, ma la bravura dei cantanti e dei ballerini è innegabile. Poi gli applausi e l’incantesimo era completo. Ho capito davvero cosa si intende con “il trionfo dell’Arena”.

Aida at the Arena di Verona.

È stata un’esperienza unica. Nella riservetta ho potuto chiacchierare con alcuni cantanti che quella sera erano venuti a vedere i loro colleghi, ho potuto ammirare da vicino le scenografie che mi hanno lasciata senza fiato e vedere un altro volto dell’Arena, quello più elegante e maestoso. Mi hanno consigliato di vedere la Tosca, io me lo segno, magari ci sarà una prossima volta.

Aida at the Arena di Verona.

 Clicca qui per cercare un albergo o un alloggio a Verona*


Vi piacerebbe vedere l’Opera all’Arena di Verona? Conoscevate l’inziativa dei Tweet Seats? Lasciate un commento 🙂

Divisore tag

Informazioni

A differenza di quanto si possa pensare, uno spettacolo in Arena è accessibile a tutti. I prezzi vanno da un massimo di 226€ (per la Première del 19 giugno) ad un minimo di 13€. Inoltre, per gli studenti è possibile acquistare un biglietto a tariffa ridotta (minimo 10€). Ovviamente il costo dipende anche dal posto scelto e dalla data.

Chiunque può candidarsi per ottenere un Tweet Seat (quando l’iniziativa è attiva) al prezzo speciale di 10€, basta avere un account Twitter pubblico con almeno 1 mese di vita, almeno 1 tweet pubblicato nell’ultimo mese e più di 50 tweet pubblicati in totale.

Le fotografie inserite all’interno del post sono state scattate con una Canon 1100D*, per vedere le altre sfogliate il mio album su Flickr.


SalvaSalva

*All’interno di questo post sono presenti dei link di affiliazione. Questo significa che se decidete di effettuare una prenotazione o di fare un acquisto e utilizzerete questi link, i siti mi riconosceranno una percentuale. Per voi non ci sono costi aggiuntivi, ma così facendo supporterete questo blog e il lavoro che si nasconde dietro ogni articolo pubblicato. Grazie ❤

Condividi questo viaggio

Verona

Potrebbero interessarti:

8 Comments

  1. 1

    Io sono di Verona, non amo troppo l opera ma amo l arena di Verona e trovo che vedere l opera in questo meraviglioso anfitearto sia davvero magico.
    fin da piccola almeno un opera ad estate è unmust. Da bambina amavo vedere la sfilata della platea ,quando le signore con abiti lunghi sfilavano verso i loro posti, questa cosa con gli anni si è un pò persa purtroppo! Poi da bambina in realtà dormivo 3 quarti del tempo! adesso che sono ben più grandicella trovo tutto magico dalle pietre che compomgono l arena alle scenografie…ecco tutto magico fatta eccezione per i bagni! Hai fatto benissimo ad approfittare di questa occasione eprchè ci sono tante eprsone di Verona che non hanno mai fatto questa esperienza ed io la trovo una follia!
    sei stata al teatro romano?

    • 2

      Ciao Roberta 😀 Anche io non sono un’amante dell’opera, però quest’esperienza è stata splendida! Hai ragione, l’Arena è magica nel suo insieme, la sera poi, durante uno spettacolo ancora di più! Mi sarebbe piaciuto vedere tutta quell’eleganza di cui parli. 🙂
      Il teatro romano l’ho sempre visto dalle scale che portano al castello, ma non ho ancora avuto il piacere di entrarci, devo rimediare 😉
      Un abbraccio <3

  2. 3

    Ciao, girovagando sul web in cerca di informazioni su tweetseats, ho ovviamente ho travato il tuo blog (molto bello complimenti), e volevo chiederti, dato che hai scattato molte foto, la macchina fotografica hai dovuto chiedere qualche autorizzazione o te la hanno lasciata entrare tranquillamente? Grazie

  3. 5
  4. 7

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *