4 libri da leggere se amate il freddo e il Nord del Mondo

Quattro libri per volare con la mente verso il Nord del mondo. Dall’Alaska all’Islanda con romanzi italiani e stranieri, tra neve e natura.

Divisore tag

A volte i libri fanno davvero viaggiare da una parte all’altra del mondo. Non serve prendere un aereo, un treno o mettere in moto l’auto, basta immergersi in un reportage, in un racconto o in un diario e all’improvviso abbiamo superato confini e oceani. È il concetto di Exploreading che, anche se non è come viaggiare sul serio, è comunque affascinante.


Leggi anche:#Exploreading: 10 libri che vi faranno viaggiare


A volte sappiamo bene dove vogliamo andare, ma altre la meta è sfocata e sentiamo come il richiamo di una caratteristica o di un clima ben specifico, più che di un Paese.

In questo post ho raccolto alcuni libri per chi ha voglia di viaggiare verso Nord, verso quelle zone del mondo spesso note per lo strato di neve che le copre gran parte dell’anno. Vi accompagno in Canada, in Alaska, in Islanda e nel Circolo Polare Artico.

Libri sul nord del mondo

Canada | Il richiamo della foresta, Jack London

Il richiamo della foresta (The call of the wild), di Jack London, è, insieme a Zanna Bianca, uno dei libri più famosi scritti dall’autore americano.

Pubblicato nel 1904, ma ambientato qualche anno prima, racconta la storia del cane Buck, che, da una fattoria californiana, arriva nel Klondike, una regione del Canada nord-occidentale, perché venduto come cane da slitta durante il periodo della corsa all’oro.

Il libro mescola storia e natura e permette di conoscere una regione remota del continente americano più settentrionale altrimenti poco nota. Mentre si legge si torna indietro nel tempo e si corre con Buck tra la neve e gli alberi fino a sentire il vero richiamo della foresta.


Fu una dura corsa, quella. Risalirono il Canyon, oltrepassarono Sheep Camp e le Scales, superarono il limite degli abeti, attraversarono ghiacciai e crepacci profondi decine di metri, al di là della grande dorsale della Chilkoot, che divide l’acqua salata da quella dolce e sorveglia minacciosa il triste e solitario Nord.


 Acquista il richiamo della foresta* su Amazon


Il richiamo della Foresta, tra i libri sul nord del mondo

Alaska | Ritorno alle terre selvagge, Francesco Lotta

Ritorno alle terre selvagge è il racconto autobiografico di Francesco Lotta che, in un momento delicato della sua vita, decide di partire verso l’Alaska per seguire le orme di Chris McCandless, protagonista di Into the Wild.

Ve ne ho parlato ampiamente in un altro post e quindi non mi soffermerò molto, ma è il titolo ideale per chi è alla ricerca di una storia di introspezione e di sfide, a metà tra il diario e il libro di viaggio.


 Leggi anche: Ritorno alle terre selvagge: in Alaska con Francesco Frank Lotta


Ritorno alle terre selvagge vi porterà lungo lo Stampede trail, nel parco del Denali e nel centro dell’Alaska, tra la neve che si scioglie a inizio aprile, orsi e fiumi in piena.


A pochi chilometri da dove mi trovo c’è una strada, la Stampede Road, che Chris affrontò nell’aprile del 1992 accompagnato in auto da un cacciatore. Dopo qualche chilometro, la strada si trasforma in un sentiero percorribile solo con le slitte o a piedi che, da «road», diventa «trail». È da lì che McCandless cominciò la sua ultima avventura «into the wild», nel mondo selvaggio. Da lì, domani, percorrerò le sue orme.


 Acquista Ritorno alle terre selvagge* su Amazon


Ritorno alle Terre Selvagge, tra i libri sul nord del mondo

Islanda | Terreni, Oddný Eir Aevarsdóttir 

Terreni, di Oddný Eir Ævarsdóttir, è un diario, un insieme di pensieri raccolti in Islanda da un’autrice che torna a casa dopo qualche anno di assenza.

Attraverso le pagine si può scoprire un’Islanda autentica fatta di tradizioni, di abitudini, quotidianità, di ricorrenze e di parole.


 Leggi anche: Intervista a Silvia Cosimini, traduttrice di Terreni


Io, che solitamente non amo i diari, l’ho apprezzato moltissimo, perché mi ha fatto conoscere un Paese che non conoscevo e, soprattutto, l’ha fatto da un punto di vista per niente turistico. Il libro ideale per chi vuole conoscere l’Islanda più da vicino.


Sono riuscita a entrare a Stykkishólmur con il battello questa mattina, avevo assolutamente bisogno di trovare una connessione internet. Loro sono rimasti sull’isola, a fare ricerche sull’assetto abitativo del lontano passato islandese. Se uno potesse vivere su un’isola con le galline e una tipografia e raggiungere la terraferma in barca portando manoscritti e uova, con ogni probabilità sarebbe una persona felice.


 Acquista Terreni* su Amazon


Terreni

L’artico | Passaggio a Nord-Ovest, Massimo Maggiani

Quello presentato da Massimo Maggiani è un percorso alla scoperta del Canada, della Norvegia, dell’Alaska, della Groenlandia e dell’Islanda.

Passaggio a Nord-Ovest racconta un viaggio sulle orme dell’esploratore norvegese Roald Amundsen che, dalla Norvegia, ha raggiunto entrambi i poli ed è stato tra i primi a individuare il “passaggio a nord-ovest”, la rotta navale che collega l’Atlantico al Pacifico superando l’arcipelago canadese.


 Leggi anche: Sette libri da leggere per girare il mondo


Il libro non segue un vero filo logico, perché è un insieme di racconti, di pensieri e di riflessioni raccolte negli anni. Usi e costumi degli Inuit, la vita di Amundsen, i ricordi di Massimo. Un puzzle che porta alla scoperta dell’Artico, di chi lo vive e di chi ha provato ad affrontarlo.


L’artico è l’ultimo luogo ancora da scoprire […] all’interno delle nostre percezioni, visioni, immaginazioni. Un luogo dove possiamo facilmente incontrare i tanti volti nascosti di luce e silenzio.


 Acquista Passaggio a Nord-Ovest* su Amazon


Passaggio a nord-ovest

Conoscete e consigliate altri libri ambientati al Nord e nelle zone più fredde del mondo? Lasciate un commento 🙂

Divisore tag

Informazioni

Le foto sono state scattate con una Canon 1100D*. 


*All’interno di questo post sono presenti dei link di affiliazione. Questo significa che se decidete di effettuare una prenotazione o di fare un acquisto e utilizzerete questi link, i siti mi riconosceranno una percentuale. Per voi non ci sono costi aggiuntivi, ma così facendo supporterete questo blog e il lavoro che si nasconde dietro ogni articolo pubblicato. Grazie ❤

Potrebbero interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *