Il Guggenheim di New York: la rivincita dell’architettura

Il Guggenheim di New York: un edificio che spicca su tutti gli altri lungo il Museum Mile di Manhattan. La sua storia e le informazioni utili per visitarlo.

Divisore tag

A New York ci sono case in mattoni rossicci e quelle con le scale antincendio rese celebri dai film americani.

Ci sono i grattacieli come l’Empire State Building o il nuovissimo One World Trade Center, che svettano e rendono inconfondibile lo skyline di Manhattan, ma ci sono anche edifici imponenti dal tocco europeo come quello che ospita il Metropolitan Museum of Art.


 Leggi anche: L’Empire State Building: New York dall’alto e 8 curiosità


Manhattan from Liberty Island

La  cosa bella di questa città, però, è che appena credi di aver visto tutto, quando ti sembra che gli edifici e le vie comincino ad assomigliarsi fra di loro, compare sempre qualcosa che ti fa cambiare idea.

Ad esempio, lì, sul fondo della 5th Avenue, può capitare che tu veda un enorme nastro bianco che sale a spirale verso il cielo, ma non troppo, dopotutto non vuole mica fare concorrenza ai grattacieli di downtown.


 Leggi anche: New York: cosa vedere e cosa fare se la visitate per la prima volta


Guggenheim Museum.

Il Solomon R. Guggenheim Museum è uno dei musei di arte moderna e arte contemporanea più famosi del mondo e non solo per le opere che contiene.


 Leggi anche: I musei di New York: come visitarli gratis (o quasi)


La sua struttura a spirale venne progettata da Frank Lloyd Wright nel 1943 e da allora è uno dei simboli della città e dell’architettura contemporanea.

È l’esatto opposto del Metropolitan (poco più a sud sull’altro lato della strada): l’uno estremamente moderno, l’altro assolutamente tradizionale, tanto che l’architetto americano dichiarò che il suo museo avrebbe fatto sembrare quello vicino “una baracca protestante”.

«Si realizzano sempre le cose in cui credi realmente; e il credere in una cosa la rende possibile».

Frank Lloyd Wright


 Leggi anche: Cosa vedere al Metropolitan Museum of Art di New York


All’interno del Guggenheim vengono esposte le principali opere delle avanguardie artistiche internazionali e anche la loro presentazione è assolutamente inusuale e moderna. Nessuna ampia sala, nessun corridoio dove i passi dei visitatori echeggiano nel silenzio.

Il museo raccoglie le sue opere sui muri obliqui e arrotondati della spirale e all’interno delle poche stanze che si trovano lungo il percorso, mentre la grande vetrata centrale permette alla luce naturale di illuminarle durante il giorno.

Guggenheim Museum.

Il Guggenheim di New York, le cui esposizioni sono temporanee, rappresenta uno ziggurat capovolto: lo scopo di Wright era infatti quello di realizzare una nuova Torre di Babele che unisse i popoli con la cultura, in questo caso con l’arte.

Non importa se l’arte moderna e contemporanea non è apprezzata da tutti, il museo merita una visita per la sua forma, per la struttura che attira lo sguardo non appena lo incontra e che si affaccia su Central Park e su una delle strade più famose di New York. Perché il Guggenheim è il Guggenheim e non c’è molto altro da aggiungere.


 Leggi anche: Central Park a New York: cosa fare e cosa vedere per vivere il parco


Guggenheim Museum.


Dove dormire a New York


Dove dormire a New YorkDurante il mio viaggio a New York ho soggiornato all’Hotel Mela*, a due passi da Times Square.

Le camere sono pulite e comode, leggermente più spaziose rispetto ad altre di Manhattan. In più l’albergo si trova in una posizione strategica per scoprire l’intera città perché Times Square non è solo centrale, ma è anche servita da molte linee della metropolitana.


Avete mai vistato il Guggenheim di New York? Vi piacerebbe? Lasciate un commento 🙂

Divisore tag

Informazioni

Il Solomon R. Guggenheim Museum di New York si trova al numero 1071 della 5th Avenue tra la 88th e la 89th Street.

È aperto dalla domenica al venerdì dalle 10.00 alle 17.45 (ma chiuso il giovedì) e il sabato dalle 10.00 alle 19.45.

Il costo del biglietto di ingresso è di 25$ per gli adulti, 18$ per gli studenti, gratuito per i ragazzi sotto i 12 anni. Il sabato sera, dalle 17.45 alle 19.45, l’entrata è su offerta per tutti (va bene anche 1$).


Clicca qui per acquistare i biglietti salta coda per il Guggenheim di New York*


Il mio consiglio è di iniziare la visita dall’alto, salire quindi con l’ascensore fino all’ultimo piano e poi scendere lungo le rampe a spirale.

Come raggiungere il Guggenheim di New York

Il mezzo più comodo per raggiungerlo è la metropolitana: linea verde (4, 5 o 6) con fermata express a 86th Street. Gli autobus sulla 5th Ave percorrono Manhattan da nord a sud, quindi per raggiungere il museo da downtown bisogna prendere un bus che percorre la Madison e scendere in prossimità dell’88th Street.


 Leggi anche: Come muoversi a New York: metropolitana, autobus e taxi


Le immagini sono state scattate con una Canon 1100D*. Per vedere le altre potete sfogliare il mio album su Flickr.

Se state organizzando il percorso per la vostra prima volta a New York vi consiglio di dare un’occhiata alla pagina con tutti gli articoli su New York.


*All’interno di questo post sono presenti dei link di affiliazione. Questo significa che se decidete di effettuare una prenotazione o di fare un acquisto e utilizzerete questi link, i siti mi riconosceranno una percentuale. Per voi non ci sono costi aggiuntivi, ma così facendo supporterete questo blog e il lavoro che si nasconde dietro ogni articolo pubblicato. Grazie ❤


*All’interno di questo post sono presenti dei link di affiliazione. Questo significa che se decidete di effettuare una prenotazione o di fare un acquisto e utilizzerete questi link, i siti mi riconosceranno una percentuale. Per voi non ci sono costi aggiuntivi, ma così facendo supporterete questo blog e il lavoro che si nasconde dietro ogni articolo pubblicato. Grazie ❤

Potrebbero interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *