Disneyland Paris: la sua magia e le attrazioni da non perdere

Disneyland Paris: musica, attrazioni e ricordi in uno dei parchi a tema più famosi del mondo. Tutte le informazioni utili e le attrazioni da non perdere (non solo per i bambini).

Divisore tag

C’erano una volta Biancaneve, Cenerentola, Jasmine e ci sono oggi anche Rapunzel, Elsa e Anna.

Chi come me è cresciuto con i lungometraggi Disney avrà già un milione di ricordi che si stanno stiracchiando in testa, pronti per cominciare a saltellare in giro. O canticchiare, perché non c’è cartone animato firmato Topolino senza una bella canzone, no?

Disneyland Paris | Sleeping Beauty.

Sono cresciuta guardando (ormai vecchie) videocassette Disney, per questo ho sempre pensato a Disneyland Paris quando si parla di parchi a tema. Il castello della Bella Addormentata, il labirinto di Alice nel Paese delle Meraviglie, il mondo delle bambole. Mi basta iniziare l’elenco che i miei occhi diventano due cuoricini.

Disneyland Paris | Alice in Wonderland.

Ho visitato per la prima volta Disneyland nel 1993, quando il parco aveva aperto da poco più di un anno ad est di Parigi. Anche io avevo poco più di un anno, per questo non ricordo nulla. Ci sono tornata l’ultima volta nel 2008 e non nascondo che ci ritornerei già domani, anche se ora di anni ne ho più di venti.


 Leggi anche: Salire sulla Torre Eiffel: benvenuti a Parigi


Disneyland Paris.

Credo che visitare Disneyland sia il sogno di quasi tutte le persone cresciute canticchiando “Hakuna Matata” o “In fondo al mar”. In questo parco divertimenti torniamo bambini in un secondo: si sale su un’attrazione, si abbraccia una principessa (o un principe) e ci si fa tentare da caramelle e cappellini con le orecchie di Topolino.

Disneyland Paris | Alice in Wonderland.

Ci sono anche alcuni spettacoli e la parata, durante la quale tutti i personaggi Disney che animano il parco si riuniscono lungo la strada principale al ritmo delle famosissime canzoni. Ho visto genitori più felici dei figli.

Da un paio di anni, poi, i nuovi vicini di casa di Disneyland Paris sono i Walt Disney Studios, dedicati ai più grandi, alla tecnologia e alle magie del backstage. Insomma, così si riesce ad accontentare tutti. Io purtroppo non li ho mai visitati, ma in molti li consigliano.

Disneyland Paris | Donald Duck and Minnie Mouse.

L’unico problema è che le cose da vedere e da provare sono talmente tante che spesso non si sa quale scegliere. Ecco in ordine casuale quali sono, secondo me, le attrazioni da provare almeno una volta e che c’erano quando ho visitato il parco:

Big Thunder Mountain: io le ho sempre chiamate “le montagne russe dei minatori”. Compaiono sempre negli spot del parco e rientrano tra le attrazioni più emozionanti. Nessuna canzoncina carina, “solo” un percorso su rotaia tra le antiche miniere. Per accedere bisogna superare il metro di altezza.

Star Wars Hyperspace Mountain: una volta si chiamava solo Space Mountain ed era una delle attrazioni più adrenaline del parco. Oggi l’ambiente è ispirato a Star Wars, da quando la saga è entrata a far parte dell’universo Disney. Io ho un bellissimo ricordo della vecchia versione. Per accedere bisogna superare il metro e venti di altezza.

It’s a small world: a differenza delle precedenti, questa è adatta a tutta la famiglia. Un tranquillissimo percorso sull’acqua vi porterà all’interno del mondo delle bambole che provengono da ogni parte del globo. Le musiche vi rimarranno in testa per giorni.

Peter Pan’s Flight: questa è una di quelle che mi ha fatto emozionare in quanto fan della Disney. A bordo di un piccolo veliero potete seguire le orme di Peter Pan, da quando incontra Wendy alla fine della storia.

Phantom Manor: personalmente la credevo più spaventosa, ma è comunque da provare. È stata realizzata tantissimi anni fa, ma dopo l’uscita del lungometraggio La casa dei fantasmi con Eddy Murphy è stata dedicata al film.

Il Labirinto di Alice: anche questa l’ho adorata. Il labirinto vi permetterà di incontrare i personaggi del cartone animato a grandezza naturale, Stregatto e Brucaliffo compresi.

Disneyland Paris Parade | Goofy.

È un’esperienza che vale il viaggio e il costo. Il biglietto di ingresso non è regalato (anzi), ma credo che sia una di quelle che cose che un appassionato della Disney dovrebbe fare almeno una volta nella vita.

Ora scusate, ma ho un’incredibile voglia di guardare Aladdin per la milionesima volta. Qualcuno si aggiunge?

Anche tu sei cresciuto/a con i cartoni Disney e ti piacerebbe visitare Disneyland Paris? Raccontamelo in un commento e dimmi qual è il tuo preferito (io adoro Aladdin e La Bella e la Bestia).

Divisore tag

Informazioni

Disneyland Paris si trova a poco meno di 45 km dal centro di Parigi. Si può raggiungere in auto, ma il mezzo più comodo è il treno-metropolitana (linea A da Gare de Lyon a Marne-la-Vallée/Disneyland® Paris, circa 45 minuti). Ci sono anche delle navette speciali dagli aeroporti.

Le foto sono state scattate con una Nikon Coolpix S210*, per vedere le altre sfogliate il mio album su Flickr.

I prezzi di biglietti per Disneyland Paris

Il prezzo del biglietto varia a seconda delle offerte e dei vari pacchetti. Si parte da un minimo di 42€ per i bambini dai 3 agli 11 anni e per gli adulti con tariffa in offerta, fino ad un massimo di 79€ per gli adulti con il pacchetto “Super Magic Plus”. Si può fare il biglietto per un solo parco (Disneyland) o per entrambi (Disneyland+Walt Disney Studios).

Orari di Disneyland Paris

Disneyland Paris è aperto dalle 10.00 alle 20.00 dal lunedì al venerdì, fino alle 21.00 la domenica e fino alle 22.00 il sabato. I Walt Disney Studios chiudono sempre alle 20.00. Soggiornando in un Hotel Disney è possibile accedere al parco anche dalle 8.30, ma l’offerta è soggetta a variazioni.

Dove dormire a Parigi

Durante la mia settimana a Parigi ho soggiornato all’Aparthotel Adagio Paris Centre*, che regalava una splendida vista sulla Torre Eiffel. Le camere sono dei mini appartamenti, l’ideale se volete essere indipendenti per i pasti.


*All’interno di questo post sono stati inseriti link di affiliazione che vi permetteranno di vedere alberghi e prodotti su Booking e su Amazon. Se decidete di acquistare uno o più oggetti o di fare una prenotazione, utilizzando direttamente questi link contribuirete senza costi aggiuntivi a supportare questo blog e il lavoro che si nasconde dietro ogni articolo pubblicato. Grazie ❤


*All’interno di questo post sono presenti dei link di affiliazione. Questo significa che se decidete di effettuare una prenotazione o di fare un acquisto e utilizzerete questi link, i siti mi riconosceranno una percentuale. Per voi non ci sono costi aggiuntivi, ma così facendo supporterete questo blog e il lavoro che si nasconde dietro ogni articolo pubblicato. Grazie ❤

Condividi questo viaggio

Île-de-France

Potrebbero interessarti:

10 Comments

  1. 1

    E pensare che io non sono mai stata a Disneyland, proprio io che amo la disney in maniera folle.
    Eppure fin da piccola ogni volta che si organizzava c’era sempre qualcosa che andava storto e alla fine non si partiva più, da grande idem. Disneyland è un po’ la delusione della mia vita ahaha ma presto riuscirò ad andarci! *_*

  2. 3

    Mio fratello e una mia amica hanno intenzione di andarci, il primo per portarci la fidanzata che adora la Disney, la seconda vuole portarci i bambini. Io non sono un’amante della Disney, ma un salto ce lo farei volentieri perchè deve essere un posto davvero magico 🙂

  3. 5
  4. 7

    Ci son stata a 16 anni e poi ci son ritornata a 22 solo con mia sorella…e ci tornerei subito!
    Io ho trovato buone offerte pernottando negli hotel del parco (Hotel New York e Santa Fe), il biglietto è incluso per entrambi i parchi (validità due giorni con una notte di pernottamento) e si può accedere al parco un’ora prima dell’apertura ufficiale!

  5. 9

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *