Cosa vedere a Milano in un giorno: i luoghi da visitare

Cosa vedere a Milano in un giorno: un itinerario per scoprire questa città incredibile dai mille volti e tutti i luoghi da non perdere (soprattutto se è la vostra prima volta).

Divisore tag

Ormai ho perso il conto delle volte che ho visitato Milano. La prima in gita scolastica, poi per accompagnare una persona che stava per iniziare l’università (una giornata che ho trascorso gran parte tra un appartamento e l’altro, alla ricerca di affitti per studenti a Milano), poi in tantissime altre occasioni: per lavoro e per piacere.

Ogni volta percorro i sentieri di Parco Sempione, mi innamoro del Duomo, passeggio lungo il Naviglio Grande fino ad arrivare alla nuovissima Darsena. E la città mi piace sempre di più.


 Leggi anche: Curiosità su Milano: 7 cose che forse non sapevate


Dicembre a Milano

Cosa vedere a Milano in un giorno

Se, però, avete un solo giorno a disposizione per scoprirla, ecco i miei suggerimenti su cosa vedere a Milano, soprattutto se è la vostra prima volta in città e siete alla ricerca di un itinerario che vi permetta di vedere i suoi luoghi simbolo.

Colonne di San Lorenzo

Stazione Centrale

Immagino l’inizio di questo viaggio in Stazione Centrale, forse perché è il primo luogo che in molti vedono quando arrivano a Milano da altre zone d’Italia.

Questa stazione è un vero e proprio capolavoro: le sue gallerie, i soffitti e le numerose decorazioni invitano a guardarsi intorno e a dedicare un po’ di tempo alla ricerca dei mille dettagli.

Principale stazione della città e seconda in Italia dopo Roma Termini, fu completata nel 1931 e inaugurata il 1 luglio dello stesso anno e oggi accoglie visitatori da ogni parte del mondo.

 

Un post condiviso da Martinaway (@martinasgorlon) in data:

Piazza Gae Aulenti e la zona di Garibaldi

Piazza Gae Aulenti è il centro della nuova Milano ed è sopraelevata. Quella di Garibaldi una zona fatta di grattacieli e palazzi nuovissimi: ci sono la Torre Unicredit, la più alta d’Italia, il Palazzo della Regione Lombardia o il Bosco Verticale. Insomma, è un luogo da vedere con il naso all’insù.

Da qui si può proseguire lungo Corso Como, una delle vie più vivaci di Milano, per raggiungere la prossima tappa, oppure esplorare l’intera zona se si ha un po’ di tempo in più. In questo caso non perdete il Quartiere Isola, una zona storica della città, e il Cimitero Monumentale, dove, tra le tante, c’è anche la tomba di Alessandro Manzoni. A entrambi ho dedicato un post con maggiori dettagli.

Torre Unicredit

Informazioni per la visita

Per raggiungere Piazza Gae Aulenti dalla Stazione Centrale potete usare la linea verde della metropolitana (M2) collega direttamente Centrale FS con Garibaldi FS.

Il viaggio dura circa 5 minuti e, una volta usciti dalla stazione Garibaldi, bastano uno o due minuti per raggiungere Piazza Gae Aulenti. L’intero tragitto a piedi è di circa 1 chilometro e mezzo.

Famedio del Cimitero Monumentale di Milano

Parco Sempione e Castello Sforzesco

Parco Sempione è uno dei parchi più grandi di Milano e sicuramente il più famoso. Esistono diverse entrate, ma le due più affascinanti sono quella dall’Arco della Pace e quella dal castello.

Una volta era il parco privato del Castello Sforzesco, simbolo di Milano che oggi al suo interno ospita molti musei (egizio, dell’arte antica, della preistoria, delle arti decorative…). La visita tra le sue mura potrebbe durare da sola un giorno intero, quindi, se avete poco tempo a disposizione, vi consiglio di informarvi ed, eventualmente, di scegliere cosa vedere e cosa rimandare alla prossima volta.

Parco Sempione in autunno.

Informazioni per la visita

Dalla zona di Garibaldi e Porta Nuova, se volete entrare dall’Arco, potete salire sul tram numero 10 da Garibaldi FS a Arco della Pace (poco più di 15 minuti).

Se, invece, volete entrare dal Castello Sforzesco, potete prendere la linea verde della metropolitana (M2) da Garibaldi FS a Cadorna e poi camminare per circa 5 minuti. L’intero tragitto a piedi è di circa 2 chilometri.

Piazza Duomo e Galleria Vittorio Emanuele

Piazza Duomo è il cuore della città e non si può non ammirarla di persona se è la prima volta a Milano. Potete salire tra le guglie della Cattedrale e vedere Milano dall’alto, o limitarvi ad ammirarla dal basso, a voi la scelta. Per approfondire potete leggere il mio post dedicato proprio al Duomo di Milano o quello sulle curiosità da non perdere all’interno della Cattedrale.

Terrazze del Duomo di Milano

In ogni caso non dimenticate di passeggiare anche all’interno della Galleria Vittorio Emanuele, un altro spettacolo regalato dalla città, e, se avete un po’ di tempo in più, potete anche salire sulla Highline Galleria e vedere quest’opera architettonica e tutta la piazza da un altro punto di vista.

Se amate l’arte moderna e contemporanea, invece, sull’altro lato della piazza c’è il Museo del Novecento, una struttura moderna che al suo interno ospita opere di De Chirico, Matisse, Kandisnskij e Fontana.

Già che siete qui non perdete il Teatro La Scala, proprio alle spalle della Galleria Vittorio Emanuele.

Highline Galleria Vittorio Emanuele

Informazioni per la visita

Uscendo dal Castello Sforzesco si può raggiungere piazza Duomo a piedi percorrendo via Dante (circa 15 minuti) oppure si può prendere la linea rossa della metropolitana (M1) da Cairoli a Duomo (circa 5 minuti).

Se volete invece raggiungere prima via Monte Napoleone, potete prendere la linea rossa della metropolitana (M1) fino a Duomo e poi prendere la linea gialla (M3) fino a Montenapoleone. In alternativa c’è il tram 1 che collega Cairoli con Montenapoleone (circa 12 minuti). L’intero tragitto a piedi è di circa 1 chilometro e mezzo.

Duomo di Milano

Colonne di San Lorenzo

Le colonne di San Lorenzo risalgono all’epoca romana e permettono di vedere una Milano insolita e antichissima. Vennero trasportate in questo punto durante il medioevo per abbellire e completare la Basilica di San Lorenzo, che si trova proprio di fronte a loro. Oggi sono un luogo d’incontro spesso molto affollato.

Colonne di San Lorenzo

Informazioni per la visita

Da Piazza Duomo e dall’inizio di via Torino si può prendere il tram numero 3 e scendere alla fermata Carrobbio o Colonne di San Lorenzo (circa 5 minuti) e poi percorrere pochi metri a piedi. In alternativa vanno bene anche i tram numero 2 e 14, con sola fermata a Carrobbio. L’intero tragitto a piedi è lungo poco più di un chilometro percorrendo Via Torino.

Colonne di San Lorenzo

Darsena e Navigli

Percorrendo Corso di Porta Ticinese si arriva alla Darsena, l’antico porto di Milano. L’area è stata da poco riqualificata e oggi, oltre che per fare una passeggiata, potete raggiungerla anche per curiosare all’interno del mercato coperto (dalle 8.00 alle 20.00 dal lunedì al giovedì e fino alle 22.00 il venerdì e il sabato).

Qualche passo e si arriva sia al Naviglio Grande che al Naviglio Pavese, entrambi luoghi che si animano soprattutto dalle 18.00 in poi. Sono perfetti per concludere la vostra giornata milanese con un aperitivo.

Informazioni per la visita

La Darsena dista circa 10 minuti a piedi dalla tappa precedente, con il tram numero 3 preso alla fermata Colonne di San Lorenzo ci si può arrivare in circa 5 minuti (fermata Piazza Ventiquattro Maggio).

Informazioni utili per visitare Milano

Il percorso suggerito prevede in totale circa 12 chilometri a piedi, ma si possono anche utilizzare i mezzi per spostarsi da un punto all’altro, come spiegato all’interno del post.

Alcuni dei luoghi inseriti nell’itinerario sono inseriti nel Milan Pass, una tessera che vi darà accesso gratuito ad alcuni dei musei più importanti della città e all’uso illimitato del trasporto pubblico. È valida 48h dall’attivazione e se volete potete acquistarla anche online. Vi lascio un link utile qui sotto e se cambiate idea o cancellate il vostro viaggio non preoccupatevi, potete disdire l’acquisto fino a 5 giorni prima.


Clicca qui per acquistare il tuo Milan Pass*


Stazione Centrale

Dove dormire a Milano

Se state cercando un alloggio a Milano forse può esservi utile la mappa* qui sotto, dove potete vedere tutte le proposte e le diverse offerte.

Booking.com

Se avete dubbi, domande o suggerimenti,
lasciate un commento!

Divisore tag

Media

Questo post non vuole essere in alcun modo una guida definitiva, ma solo una pagina con qualche consiglio basato sulla mia esperienza per chi cerca cosa vedere a Milano.

Le immagini sono state scattate con un iPhone 6s* e una Canon 1100D*, per vedere le altre sfogliate il mio album su Flickr.


*All’interno di questo post potrebbero essere presenti dei link di affiliazione. Questo significa che se decidete di effettuare una prenotazione o di fare un acquisto e utilizzerete questi link, i siti mi riconosceranno una percentuale. Per voi non ci sono costi aggiuntivi, ma così facendo supporterete questo blog e il lavoro che si nasconde dietro ogni articolo pubblicato. Grazie ❤

Potrebbero interessarti:

6 Comments

  1. 1
  2. 3

    Ultimamente ho rivalutato un sacco Milano, specialmente la parte del Quartiere Isola e dei Navigli. Non hanno niente a che vedere con lo stereotipo di una Milano brutta e grigia che un po’ tutti quelli che arrivano dal sud come me hanno. Mi sembra un ottimo itinerario per cominciare

  3. 5

    Ciao Martina,
    io a Milano sono stata varie volte, ma non riesco proprio a farmela piacere… c’è da dire che non ho mai visitato i Navigli, chissà che non mi facciano cambiare idea. Mi salvo il tuo post come promemoria per la prossima volta, vediamo che succede ripartendo da zero 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *