Come creare mappe per il tuo blog e per il tuo sito

Come creare mappe per il tuo blog e per il tuo sito. I programmi e i suggerimenti per arricchire le tue pagine e i tuoi post con una cartina più o meno interattiva.

Divisore tag

Chi ha un blog di viaggi lo sa, chi lo legge pure: le mappe sono importanti. Credo che inserire una cartina, interattiva o meno, all’interno di un post dedicato a un viaggio o a un itinerario sia fondamentale per dare qualche informazione in più ed evitare al lettore la ricerca su Google (che non è una gran fatica, però…).

Una mappa riesce anche a dare quel tocco in più a un articolo. Almeno io la penso così. Per questo, da quando ho aperto il blog, ho testato vari modi per crearle ed inserirle alla fine dei miei testi.

Ecco cosa ho provato e quali vi consiglio.

Come creare le mappe per un travel blog

Come creare e inserire le mappe se non puoi installare un plugin

Se il tuo blog non prevede l’installazione di plugin (se per esempio ti appoggi a WordPress.com questo non è possibile), ci sono due modi con i quali inserire una mappa nel tuo post.

1 | Google Maps

Google Maps permette di creare mappe personalizzate e poi di incorporarle sul proprio sito. Una volta copiato il codice, la mappa comparirà all’interno dell’articolo proprio dove voi lo avete inserito. Sarà accompagnata da puntatori, itinerari, qualsiasi cosa voi abbiate aggiunto.

Pro: la mappa è interattiva e il lettore può fare lo zoom o allargare la visuale a suo piacimento, in più si possono creare itinerari.

Contro: la mappa lascia poco spazio alla creatività e a molti può non piacere il suo stile. Potete modificare i puntatori, ma non molto altro.

2 | Creare da soli le proprie mappe

Quando il mio blog era ospitato ancora su WordPress.com e non potevo installare plugin, ho sempre optato per questa via. Cercavo tra le immagini libere da copyright le mappe che mi servivano e poi inserivo con Photoscape, Photoshop o Canva i puntatori che più preferivo, creando un itinerario con lo strumento matita.

Pro: via libera alla creatività. Viene caricata come immagine sul blog e quindi è un metodo perfetto per chi non vuole (o non sa) usare codici.

Contro: la mappa non è interattiva e richiede tempo per essere realizzata, in più, spesso, è poco precisa.


 Leggi anche: Come creare immagini e grafiche per blog e social


Blogging Tips | 5 consigli per superare il blocco dello scrittore

Come creare e inserire le mappe se puoi installare plugin

In caso di piattaforma WordPress appoggiata su hosting esterno (nel mio caso Siteground*) esiste la possibilità di installare dei plugin: applicazioni che arricchiscono il sito e permettono anche ai meno esperti di personalizzarlo.

1 | WP GEO

WP Geo Location è un plugin che si appoggia a Google Maps. Utilissimo per chi cerca un modo veloce per inserire le mappe all’interno dei propri post. Una volta nell’editor, infatti, vi basterà inserire il nome della città che volete e lui ve la troverà sulla mappa, inserendola in automatico alla fine del post. Comodo se parlate di una singola città e non vi serve una mappa complessa.

Pro: immediato e compare sotto ogni post editor in modo da inserire con velocità la mappa e il codice del luogo di cui si parla. Permette al lettore di interagire con la mappa (zoom in e out).

Contro: non prevede l’inserimento di itinerari e non è personalizzabile con marcatori a vostra scelta. La mappa viene inserita solo alla fine del post.

2 | Un plugin mappe acquistabile online

Qui non posso mettere un singolo nome, perché le possibilità sono molte e, soprattutto, i plugin che ho usato in passato non sono più disponibili.

Il primo è stato Hero Maps, poi è arrivato Uber Google Maps. Entrambi permettevano di creare mappe con più di un puntatore e di personalizzare i colori di strade, parchi, informazioni e tutte le altre indicazioni partendo però sempre da Google Maps. Perfetti per chi vuole renderle il più simile possibile al proprio blog.

Da quando Google ha inserito l’API a pagamento, questi plugin sono stati tolti dal mercato e non ho ancora avuto modo di provare le altre alternative.

Pro: mappe completamente personalizzabili e interattive.

Contro: sono a pagamento e al momento ci sono poche opzioni a causa delle nuove politiche Google.

Versatile Blogger Award

Conoscete altri modi o plugin per creare mappe da inserire nel blog? Scrivetemelo nei commenti. 🙂

Divisore tag
Informazioni

Le immagini sono tratte da Pixabay dove sono condivise con licenza CC0 Creative Commons libera per usi commerciali e attribuzione non richiesta.


*All’interno di questo post sono presenti dei link di affiliazione. Questo significa che se decidete di effettuare una prenotazione o di fare un acquisto e utilizzerete questi link, i siti mi riconosceranno una percentuale. Per voi non ci sono costi aggiuntivi, ma così facendo supporterete questo blog e il lavoro che si nasconde dietro ogni articolo pubblicato. Grazie ❤

Potrebbero interessarti:

26 Comments

  1. 1
    • 2

      Ciao 🙂 ho appena controllato, anche se io riesco ancora ad usarlo, il plugin di Hero Maps sembra non esistere più! Nei prossimi giorni proverò a cercare un sostituto e in caso ti scrivo perché quello non è la stessa cosa 🙁

  2. 3
  3. 5

    Io uso poco le mappe perchè non ho ancora trovato un plugin che graficamente mi soddisfi appieno (mi piace tantissimo lo stile del primo esempio) e quindi solitamente faccio uno screenshot di google map e lo personalizzo con canva.
    Però devo dire che Hero Maps non è affatto male!

  4. 9
  5. 11
  6. 13
  7. 15

    Interessante, l’ultimo plugin non lo conoscevo.. Cerco quando posso di lasciare l’output della pagina il più pulito possibile, ho visto blog con decine di plugin al loro interno che per essere renderizzati, specie se ospitati su un server non performante, ci mettevano un eternità a caricarsi e questo chiaramente incide molto sull’usabilità. Per quanto riguarda invece gli iframe di Google maps credo siano una buon compromesso tra rapidità e risultato.. Una immagine statica non risulta sicuramente così accattivante!! 🙂

    • 16

      Ciao Andrea 🙂 Anche io cerco sempre di ridurre al minimo i plugin, però quelli per le mappe li trovo utilissimi quindi li uso senza pormi troppi problemi. Tu trovi che il blog sia lento? In caso dimmelo, così cercherò di migliorare 🙂 Google Maps è molto utile e veloce, ma non mi piace molto la grafica, quindi cerco di non usarlo 🙂 Grazie per il commento, a presto 🙂

  8. 17

    Ooooohhh!!! vedi allora che esistono dei plugin per wordpress. org!?!? 😀 sei stata STRAUTILE, mi sono scervellata a cercare sti benedetti plugin (anche io prima avevo wp.com e usavo facilmente google maps) senza successo..che pippaccia XD quindi ti ringrazio infinitamente 😀

  9. 19
  10. 21

    Post interessante! Io avevo pensato di passare i disegni fatti a mano su photoshop, per fare delle mappe molto personali, che raccontino la mia esperienza con la città.. Non é una cosa semplice però e non la utilizzerò a breve perché non mi piace mai quello che ne esce! Intanto sfrutterò i tuoi consigli pero, grazie 🙂
    snoopandsparkle.blogspot.it

    • 22

      Se avessi più tempo probabilmente proverei a disegnare anche io, ma per ora ho optato per i plugin e devo dire che mi trovo benissimo. 🙂
      Felice che il post ti sia piaciuto 🙂 a presto 🙂

  11. 23
  12. 25

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *