Come creare le immagini per un blog

come creare le immagini per un blog? Ecco i miei tre programmi preferiti per inserire testo e grafica in una foto.

Divisore tag

Poco tempo fa ho deciso di aprire una nuova sezione del blog dedicata al backstage. Invitarvi dietro le quinte mi sembrava un modo carino per condividere con voi il lavoro che si nasconde al di là dello schermo, per rispondere alle domande “tecniche” e per scambiarci suggerimenti (che non fanno mai male).

Ci sono stati molti commenti positivi, ma più di qualcuno mi ha posto questa domanda: perché condividere “piccoli segreti” con il rischio di essere copiati? Non è meglio tenerli per sé? Come ha scritto Francesca (Spiccando il Volo) in un commento «nessuno ha inventato l’acqua calda…sul blogging!». Di veri segreti non ce ne sono più e, in ogni caso, io sono dell’idea che se possiamo aiutarci non c’è motivo per non farlo. Quindi eccomi qui, pronta a rispondere alla prima domanda.

Come creare le immagini per un blog

Cosa usi per creare le immagini per il blog?

Quando scrivo un post di viaggio utilizzo sempre le mie foto originali e di solito evito di sporcarle con una scritta che non sia il nome del blog in uno degli angoli. Quando però pubblico un post più personale o curioso per presentarlo creo sempre un’immagine con una scritta particolare, che spesso è anche il titolo del post. Per realizzarla uso tre metodi differenti, a seconda delle necessità e del tempo a disposizione.

1. Photoshop

Di sicuro il più complesso e l’unico dei tre completamente a pagamento. Credo che ormai tutti conoscano Photoshop, quindi questo programma non ha bisogno di grandi spiegazioni. Lo uso per creare anche il Media Kit perché è di una precisione assoluta in confronto agli altri due, soprattutto non rovina la qualità dell’immagine. Certo, non è semplicissimo da usare, ma online ci sono moltissimi tutorial e quello che so l’ho imparato proprio su internet.

2. Photoscape

Photoscape è un programma molto semplice e scaricabile gratuitamente che permette di inserire scritte e modificare le foto (contrasto, luminosità, filtri, ecc). È una sorta di piccolo kit di sopravvivenza, perché con un solo software si possono fare moltissime cose. Perfetto per chi vuole usare i caratteri presenti nel proprio computer e dare via libera alla fantasia pur non essendo un asso. Io lo uso spessissimo e quasi tutte le foto con le scritte che trovate sul mio blog sono fatte con questo programma.

3. Canva

L’unico dei tre utilizzabile online ed il più comodo se avete poco tempo o dovete creare un’immagine per un social. Io l’ho usato per realizzare le copertine di Facebook e Twitter perché fornisce un modello con le dimensioni esatte delle cover, evitando così che si debbano tagliare le immagini una volta caricate sul profilo. Uno dei limiti di Canva è la poca scelta per quanto riguarda i fonts, ma se non sapete da dove iniziare o avete poco tempo è utilissimo, perché fornisce molti layout ed è pieno di spunti e suggerimenti interessanti. L’iscrizione è gratuita, ma alcuni layout sono a pagamento.

Come creare le immagini per un blog

Hai qualche altro programma da suggerire oppure anche tu usi uno di questi tre? Fammelo sapere nei commenti, fa sempre piacere ricevere nuovi consigli! Ricorda poi che questo genere di post nasce dalle vostre domande, quindi se hai qualche curiosità o sei in cerca di qualche suggerimento non esitare a scrivermi.

Divisore tag

Informazioni

L’immagine di copertina è tratta da Pixabay.

Ti piacciono i miei contenuti? Puoi trovare nuovi post, codici sconto e anteprime tutte in una sola mail! Iscriviti ❤

*I tuoi dati sono al sicuro e non saranno mai condivisi con terze parti.*

Condividi questo viaggio

Blogging

Potrebbero interessarti:

27 Comments

  1. 1

    Ciao Martina,
    innanzitutto bellissimo post (e utile!!!) e complimenti anche per la filosofia di condivisione… nell’epoca in cui viviamo (basata sulla collaborazione reciproca…almeno dal mio punto di vista questo è il futuro) ‘tenersi i segreti per sé’ è più sintono di avidità che di lungimiranza imprenditoriale. A tutto questo io aggiungerei anche le applicazioni per cellulare… utilissime soprattutto per i travel blogger…che consentono di editare e caricare velocemente le foto ovunque ci si trovi anche senza pc… o in attesa di averne uno per ritocchi più complessi. Grazie e ciao! Se vuoi passare da “Spiragli di Luce” sei la benvenuta.

    • 2

      Ciao 😀
      grazie mille, mi fa davvero piacere sapere che qualcuno condivide questa filosofia. Come scrivevo, credo sia inutile tenere “finti” segreti in tema di blogging, se si può condividere meglio!
      Mi hai dato un ottimo spunto per un prossimo post, uso un paio di app che potrebbero essere utili a qualcuno e parlarne potrebbe essere anche un modo per scoprirne di altre 🙂
      Grazie ancora e a presto 🙂

  2. 3
  3. 5
  4. 7
    • 8

      Ciao Valentina 😀 Canva lo uso da poco, ma è stata una bella scoperta! Per quanto riguarda Photoshop hai ragione, infatti lo uso solo per le cose più “complesse” o che richiedono più attenzione 🙂
      Grazie mille e a presto 🙂

  5. 9
  6. 11
    • 12

      Non lo conoscevo! Grazie per averlo condiviso, è sempre utile avere delle alternative, anche perché ognuno ha il suo modo di fare e può trovarsi meglio con cose che a noi piacciono meno 🙂

  7. 13

    Utilissimo, dei programmi citati conosco solo Photoshop perché lo usavo tempo fa! Ora invece utilizzo Gimp sul PC e Picmonkey su Internet 🙂 mi sa che proverò anche io a chiedere se qualcuno è interessato a sapere qualcosa riguardo il mio modo di bloggare, anche se non sono una cima. È bello condividere queste informazioni 🙂

    • 14

      Anche io ho usato GIMP per un po’, ma da quando ho Photoshop l’ho accantonato. 🙂
      Prima rispondevo in privato alle mail che mi arrivavano con domande di questo genere, ma credo possa essere utile condividere queste cose. 😀

  8. 15
    • 16

      Poi fammi sapere come ti trovi 😉
      Non conosco Light Image Resizer, ma il peso delle foto è sempre un problema, quindi buono a sapersi! Anche con Photoscape puoi fare la stessa cosa (modificarne tante tutte insieme), ma si riduce di moltissimo la qualità, per quello cerco di usare il meno possibile quella funzione quando si tratta del blog 🙁

  9. 17

    Eheh questa penso sia una delle prime cose che ti ho chiesto quando ci siamo conosciute, virtualmente parlando 🙂
    Io per ora uso Canva, l’ho scoperto un po’ di tempo fa grazie a un’altra blogger e mi ha cambiato la vita da blogger ahah 😀 ma presto credo che proverò Photoscape! Photoshop invece per ora mi sembra un po’ troppo per quello di cui ho bisogno… in futuro vedremo. 🙂

  10. 20

    Per le modifiche al volo online segnalo anche Picmonkey.
    Oltre alle modifiche su contrasto, colore, ecc.. permette anche di applicare filtri e qualche ritocco immagini (tipo per coprire segni della pelle o sbiancare i denti)..
    Buona parte è gratuita, poi ci sono anche effetti a pagamento, ma non li ho mai usati!

  11. 22

    Davvero utile, Marti! Come mi piacerebbe avere dei soldi da investire in Photoshop e imparare a usarlo… non c’è davvero niente che lo superi. Non conoscevo Photoscape e Canva, ci darò uno sguardo. Il mio fotografo ufficiale, Marco, come programma di editing di immagini utilizza Lightroom e ci si trova abbastanza bene.

    • 23

      Conosco il programma, ma non l’ho mai usato 🙂 insomma, ognuno ha le sue tecniche 😀
      Photoshop è incredibile, ma per imparare davvero ad usarlo ci vuole un bel po’, per questo preferisco ancora gli altri due metodi 😉

  12. 24
  13. 26

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *