La Cattedrale di Notre-Dame, signora di Parigi

La Cattedrale di Notre-Dame è uno dei luoghi più belli di Parigi. Vi porto a scoprirla e mi mostro la capitale francese dall’alto.

Divisore tag

Parigi è una di quelle città delle quali è facile innamorarsi. Sarà l’atmosfera romantica, saranno i suoi tetti grigi e i palazzi eleganti, o quella sensazione di passeggiare per strada con una melodia che ci segue ovunque, come se fosse una colonna sonora.

Oppure sarà perché la capitale francese ha angoli antichi splendidi. Alcuni si ricordano perché citati nei libri di scuola che hanno accompagnato molte delle tue giornate, altri perché la letteratura li ha elevati a simboli. E questi sono quelli che preferisco.

Notre-Dame.

Dopo la Torre Eiffel, per me Parigi è la Cattedrale di Notre-Dame. Imponente, ricca di decorazioni e di dettagli, con i rosoni che tingono l’interno di mille colori. Questo il mio ricordo della cattedrale gotica, che ho visto spuntare quasi dal nulla dopo una passeggiata nel centro della città.


 Leggi anche: Parigi dall’alto: la Torre Eiffel e la sua storia


Notre-Dame.

Prima di incontrarla, l’avevo conosciuta attraverso Quasimodo ed Esmeralda, con i personaggi de Il Gobbo di Notre Dame prima e con Notre Dame de Paris di Victor Hugo poi. Le aspettative erano alte e, a differenza di tante altre volte, non sono state frantumate in mille pezzi.


 Leggi anche: Disneyland Paris: la sua magia e le attrazioni da non perdere


Mentre si cammina tra le sue navate è facile sentirsi piccoli, insignificanti: nonostante sia opera dell’uomo, qui l’uomo sembra quasi una nullità. Se poi si salgono gli oltre 300 scalini, si capisce che la sua bellezza sta anche in quello che è in grado di offrire.

Notre-Dame.

Un passo dopo l’altro, verso l’alto, e ci si trova faccia a faccia con i gargouille che hanno stimolato la nostra fantasia di bambini. Visitare Notre-Dame è come entrare in un cartone animato o in un libro.

Quelle statue erano proprio come le avevo immaginate, come erano state descritte e raffigurate. Sono tutti diversi tra loro, alcuni sembrano più minacciosi degli altri, alcuni ammirano Parigi proprio come fanno i milioni di turisti che salgono lassù ogni anno.

Notre-Dame.

Si sale per curiosità, per esplorare la città dall’alto. Si sale per conoscere la campana Emmanuel, unica sopravvissuta alla Rivoluzione, quando le altre sono state fuse per creare armi, e pesante ben 13 tonnellate.

Notre-Dame è la vera signora, la regina indiscussa di Parigi e non me ne vogliano i fan della Torre Eiffel se dico che, tra le due, per me è questo il luogo più bello della capitale.

Notre-Dame.

Avete mai visitato la Cattedrale di Notre-Dame? Vi piacerebbe? Lasciate un commento 🙂

Divisore tag

Informazioni

La Cattedrale di Notre-Dame si trova sull’Île de la Cité, nel centro di Parigi. Per raggiungerla si possono usare la metropolitana della linea 4 (fermata CitéSaint-Michel), linea 1 o 11 (fermata Hôtel de Ville), linea 10 (fermata Maubert-Mutualité or Cluny – La Sorbonne), linee 7, 11 o 14 (fermata Châtelet).

La chiesa è aperta al pubblico gratuitamente tutti i giorni dalle 8.00 alle 18.45 (19.15 i sabati e le domeniche). L’accesso alle torri è posto all’esterno della cattedrale, sul lato sinistro (Rue du Cloître Notre-Dame). Gli orari di apertura sono: dal 1 aprile al 30 settembre dalle 10.00 alle 18.30 (a luglio e agosto il venerdì e il sabato fino alle 23.00), dal 1 ottobre al 31 marzo dalle 10.00 alle 17.30. Ultimo accesso 45 minuti prima della chiusura. Chiuso il 1 gennaio, il 1 maggio e il 25 dicembre.

L’ingresso alle torri è a pagamento: 8,50€ adulti, 6,50€ ridotto e gruppi di adulti formati da 20 o più persone, gratuito per minori di 18 anni in famiglia o gruppi scolastici, studenti europei dai 18 ai 25 anni, persone con disabilità e accompagnatori. La carta Paris Museum Pass è accettata.

Le foto sono state scattate con una Nikon Coolpix S210*, per vedere le altre sfogliate il mio album su Flickr.

Dove dormire a Parigi

Durante la mia settimana a Parigi ho soggiornato all’Aparthotel Adagio Paris Centre*, che regalava una splendida vista sulla Torre Eiffel. Le camere sono dei mini appartamenti, l’ideale se volete essere indipendenti per i pasti.


*All’interno di questo post sono stati inseriti link di affiliazione che vi permetteranno di vedere alberghi e prodotti su Booking e su Amazon. Se decidete di acquistare uno o più oggetti o di fare una prenotazione, utilizzando direttamente questi link contribuirete senza costi aggiuntivi a supportare questo blog e il lavoro che si nasconde dietro ogni articolo pubblicato. Grazie ❤


*All’interno di questo post sono presenti dei link di affiliazione. Questo significa che se decidete di effettuare una prenotazione o di fare un acquisto e utilizzerete questi link, i siti mi riconosceranno una percentuale. Per voi non ci sono costi aggiuntivi, ma così facendo supporterete questo blog e il lavoro che si nasconde dietro ogni articolo pubblicato. Grazie ❤

Potrebbero interessarti:

6 Comments

  1. 1
  2. 3
  3. 5
    • 6

      I love Disney movies, I could spend all day watching them! 😉
      Wow, Denmark! I would love to visit it one day! I’ve been there when I was three, I’ can’t remember anything! 😛
      Have a nice trip, hope you can visit Paris very soon! 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *