Il Castello di Osaka: il museo e la città dall’alto

Il Castello di Osaka è uno dei simboli della città. Vi porto a scoprire il suo museo e vi accompagno all’ottavo piano per vedere Osaka dall’alto.

Divisore tag

Il Castello di Osaka, Ōsaka-jō, è uno tra i più importanti di tutto il Paese e uno dei palazzi che ho visitato durante il mio viaggio in Giappone.

Non è solo l’emblema di questa moderna città, ma anche uno dei simboli dell’unificazione dell’intero Paese, avvenuta nel Sedicesimo secolo. Vi porto a scoprirlo.

Castello di Osaka

La storia del Castello di Osaka

La costruzione del castello inizia nel 1583 per volere di Toyotomi Hideyoshi, samurai giapponese e una delle tre figure chiave del processo di riunificazione del Giappone.

I lavori terminarono nel 1598 dopo numerose aggiunte e altrettanti ampliamenti che arricchirono notevolmente il progetto originale, ma nello stesso anno Toyotomi Hideyoshi muore, lasciando tutto in mano al figlio Toyotomi Hideyori.

Il castello, nel 1614, diventa uno dei luoghi chiave della lotta tra Hideyori e Tokugawa Ieyasu e dell’assedio di Osaka, che si concluderà con la sconfitta del primo nel 1615.

Osaka dal Castello

Quando il palazzo passa nelle mani di Tokugawa Hidetada, figlio di Ieyasu, il castello viene ulteriormente ampliato e rialzato, dotato di nuove mura e nuovi strumenti difesa. Tutto questo, però, si rivelerà inutile nel 1868, quando gran parte dell’edificio viene bruciato con la Restaurazione Meiji, che riporterà al potere l’Imperatore dopo secoli di dominio degli shōgun, i comandanti dell’esercito.

Bombardato nel 1945, ricostruito e ristrutturato, nel 1997 il Castello di Osaka riapre ufficialmente le sue porte al pubblico e oggi è una delle attrazioni principiali della città.


 Leggi anche: Curiosità sul Giappone: le cose da sapere prima di partire


Castello di Osaka

Visita al Castello di Osaka

Dopo aver visitato la moderna area di Dotonbori, il Castello di Osaka mi ha permesso di scoprire il passato di questa città e qualcosa in più su questo Paese. È un luogo ricco di storia ed elegante, dove si uniscono passato e futuro. Proprio come in tutto il Giappone.

Si trova su un piccolo altopiano, leggermente isolato rispetto agli altri palazzi di Osaka, ed è circondato da specchi d’acqua e da un grande parco verde che in primavera e in estate dà il meglio di sé.

Se in passato la sua posizione rialzata era un’ottima difesa e permetteva di avvistare i nemici e di contrastare gli eventuali assedi, oggi lo rende uno dei luoghi migliori dai quali ammirare la città dall’alto, sicuramente uno dei più affascinanti, vista la sua storia e ciò che è custodito al suo interno.

Castello di Osaka

Tra le mura del Castello di Osaka, infatti, è stato allestito un museo che ripercorre la storia di Hideyoshi Toyotomi, che come vi dicevo, è una delle figure chiave dell’unificazione giapponese e colui che fece costruire l’edificio.

La visita inizia all’ottavo piano, dove si può accedere ad una terrazza panoramica a 360°. Da lì è possibile ammirare il parco dall’alto, ma anche la città che si estende a vista d’occhio al di là degli alberi. Certo, siamo appena a 50 metri dal suolo, ma è comunque un bel panorama.

Osaka dal Castello

Scendendo un piano dopo l’altro si può scoprire la storia della città di Osaka e, in pillole, anche la storia del Giappone dell’epoca di Hideyoshi. Non solo pannelli informativi o video, ma anche antichi oggetti e cimeli risalenti al Cinquecento. Tra tutti mi hanno colpito le armature, diversissime da quelle europee, ma incredibilmente affascinanti.

In alcuni dei piani non è possibile fare foto, ma vi assicuro che una visita è d’obbligo. Non si può lasciare questa metropoli senza aver varcato la sua porta.

Interno

Informazioni utili per visitare il Castello di Osaka

Non appena entrerete al Castello di Osaka, dopo aver acquistato i biglietti, incontrerete probabilmente la coda per salire fino all’ottavo piano con l’ascensore. Se ne avete la possibilità, potete evitarla prendendo le scale.

Il castello è aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 17.00 (ultima entrata alle 16.30). Chiuso dal 28 dicembre al 1 gennaio.

I biglietti per il Castello di Osaka

Il costo è di 600¥ per gli adulti (circa 4,50€), mentre è gratuito per i bambini e ragazzi con meno di 15 anni.

Se trascorrete più di qualche giorno in città, potreste valutare l’acquisto dell’Osaka Amazing Pass, che, tra le tante attrazioni, comprende anche l’entrata al castello. Vi lascio qui sotto un link attraverso il quale ordinare il vostro pass. Il biglietto vi permette anche di usare illimitatamente i trasporti pubblici cittadini.


Clicca qui per acquistare il tuo Osaka Amazing Pass*


Come raggiungerlo

La stazione più vicina è la Osakajō-kōen della Osaka Loop Line. È comodissima soprattutto per i possessori di Japan Rail Pass,  perché i treni sono compresi nel pass. In alternativa potete scendere alla stazione di Morinomiya dove passano la Chuo Line, la Nagahoritsurumiryokuchi Line e la Osaka Loop Line.

Castello di Osaka

Dove dormire a Osaka


dove dormire a Osaka

Durante il mio viaggio a Osaka ho soggiornato all’Hotel Claiton*. Si trova nell’area di Shin-Osaka, non troppo distante dalla stazione ferroviaria dei treni super veloci (in pochi minuti si è a Kyoto).

Il personale è gentilissimo e le camere molto pulite, anche se un po’ strette, soprattutto se si viaggia con valige e non con zaini o solo bagaglio a mano.


Vi piacerebbe visitare il Castello di Osaka? Se avete dubbi, domande o suggerimenti, lasciate un commento 🙂

Divisore tag

Informazioni

Le immagini sono state scattate con un iPhone 6s* e una Canon 1100D*. Per vedere le altre potete sfogliare il mio album su Flickr.


*All’interno di questo post potrebbero essere presenti dei link di affiliazione. Questo significa che se decidete di effettuare una prenotazione o di fare un acquisto e utilizzerete questi link, i siti mi riconosceranno una percentuale. Per voi non ci sono costi aggiuntivi, ma così facendo supporterete questo blog e il lavoro che si nasconde dietro ogni articolo pubblicato. Grazie ❤

Potrebbero interessarti:

4 Comments

  1. 1

    Bellissima la prima foto, con il ciliegio in fiore in primo piano!
    Devo ammettere che la storia giapponese mi spaventa un po’, se così si può dire, per la sua vastità e complessità…però allo stesso tempo mi incuriosisce e mi attrae! Immagino che questo sia il luogo ideale per iniziare a saperne qualcosa 🙂

  2. 3

    Sono stata al castello di Osaka, peccato che quando sono andata io c’era un cielo grigio e le foto dalla terrazza panoramica non sono venute così bene! In ogni caso è un posto da visitare, mi è piaciuto moltissimo anche il museo interno con le storie interattive che scorrevano su piccoli schermi tutto intorno alla parete con lo stile di un teatrino (mi pare fosse al penultimo piano?). Ci tornerei sicuramente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *