Ca’ Pesaro: visita alla Galleria d’Arte Moderna e al Museo di Arte Orientale di Venezia

Visita a Ca’ Pesaro per scoprire la Galleria Internazionale d’Arte Moderna e il Museo d’Arte Orientale di Venezia. Tutte le informazioni per ammirare bellezze e tesori custoditi a due passi dal Canal Grande.

Divisore tag

Ca’ Pesaro è una delle eccellenze di Venezia se si parla di musei. Affacciata sul Canal Grande, all’interno del sestiere di Santa Croce, è sede della Galleria d’Arte Moderna e del Museo d’Arte Orientale.


 Leggi anche: Cosa vedere nel sestiere Santa Croce di Venezia: l’itinerario


Galleria Internazionale d'arte moderna

La prima grazie a opere di Klimt, Klee, Rodin e De Chirico è diventata un punto di riferimento per gli appassionati, il secondo, invece, permette di vedere da vicino oggetti preziosissimi arrivati in laguna dall’estremo Oriente. Insomma, due mondi diversissimi separati da pochi gradini.


 Leggi anche: Mini guida ai sestieri di Venezia: le informazioni utili


Vi accompagno a scoprire la storia e le ricche collezioni di Ca’ Pesaro.

Galleria d'arte moderna e contemporanea, Ca' Pesaro

La storia di Ca’ Pesaro

Ca’ Pesaro è uno degli edifici più famosi tra quelli affacciati sul Canal Grande. Realizzato nel Diciassettesimo secolo su progetto dell’architetto Baldassarre Longhena, il palazzo è ricco di elementi classici e dettagli eleganti sia all’interno che all’esterno.

Ca' Pesaro vista da Cannaregio

Fu fatto erigere dalla famiglia Pesaro, dalla quale prende il nome, ma cambiò più volte proprietari nel corso dei secoli finché non divenne proprietà della duchessa Felicita Bevilacqua e di suo marito, il generale Giuseppe La Masa.

La coppia lasciò infine il palazzo al Comune di Venezia, al quale spettò il compito di istituire la Fondazione Bevilacqua la Masa (1899) per promuovere l’arte contemporanea.

Ca' Pesaro

Da allora Ca’ Pesaro è diventata uno dei punti di riferimento cittadini per l’arte pittorica e scultorea moderna e contemporanea e conserva al suo interno capolavori internazionali.

Ca' Pesaro

La Galleria Internazionale d’Arte Moderna

La Galleria Internazionale d’Arte Moderna è ospitata tra le sale di Ca’ Pesaro dal 1902. In realtà, però, la collezione nacque cinque anni prima grazie a una donazione del principe Alberto Giovanelli avvenuta in occasione della seconda edizione della Biennale.


 Leggi anche: La Biennale di Venezia: mini guida per scoprire gli eventi


Galleria d'arte moderna e contemporanea, Ca' Pesaro

Con il passare degli anni la Galleria ha accolto un numero sempre maggiore di opere dando spazio anche ad artisti emergenti che rientrarono poi tra i grandi dell’arte italiana del Novecento come Boccioni e Arturo Martini.

Galleria d'arte moderna e contemporanea, Ca' Pesaro

Oggi al suo interno si possono ammirare da vicino opere di pittori e scultori come Klimt, Rodin, De Chirico, Matisse, Klee, Carrà e Kandisky, ma anche Mirò, Chagall e Morandi.

Galleria d'arte moderna e contemporanea, Ca' Pesaro

La collezione permanente è organizzata su un unico piano, mentre l’ammezzato ospita mostre temporanee di vario genere, che spaziano dalla moda all’architettura contemporanea.

Galleria d'arte moderna e contemporanea, Ca' Pesaro

Il Museo di Arte Orientale

Il Museo di Arte Orientale, invece, si trova dal 1928 all’ultimo piano di Ca’ Pesaro e rappresenta una delle collezioni più importanti in Europa dedicate al periodo Edo giapponese, quello che va dal 1603 al 1868.

Museo di Arte Orientale, Ca' Pesaro

La raccolta nacque dalla passione di Enrico di Borbone per l’Oriente e dal suo viaggio intorno al mondo compiuto tra il 1887 al 1889 e fu ospitata per anni nel suo Palazzo, Vendramin Calergi, nel sestiere di Cannaregio.

Museo di Arte Orientale, Ca' Pesaro

Quando il principe morì, le opere divennero proprietà di una ditta austriaca che le mise sul mercato fino all’inizio della Prima Guerra Mondiale, quando furono sequestrate. Con il termine del conflitto passarono in mano allo Stato, che le possiede tutt’ora.

Museo di Arte Orientale, Ca' Pesaro

La collezione è composta da antiche armature di Samurai (una delle quali si dice abbia portato a Venezia anche un fantasma), armi, dipinti, strumenti musicali, porcellane e piccoli oggetti decorativi. Un viaggio in Oriente rimanendo tra i canali della città.


 Leggi anche: Storie e leggende del sestiere Santa Croce di Venezia


Museo d'Arte Orientale

Visitare Ca’ Pesaro: informazioni, orari e biglietti

Ca’ Pesaro è aperta dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 18.00 (dal 1 novembre al 31 marzo fino alle 17.00), l’ultimo ingresso è possibile fino a un’ora prima della chiusura.

Ca' Pesaro

I biglietti costano 14,00€ a tariffa intera e 11,50€ a tariffa ridotta (under 14, studenti under 25, over 65). Esiste anche un’offerta per le famiglie composte da due adulti e almeno un ragazzo under 14: per tutti l’ingresso è a tariffa ridotta.

L’entrata è gratuita per i residenti nel comune di Venezia, i bambini fino ai 5 anni, diversamente abili con accompagnatore, guide turistiche abilitate. Gratuito anche per i possessori di MUVE Friend Card e Museum Pass.

Vista da Ca' Pesaro


Cerca un alloggio a Venezia SU Booking*


Siete mai stati a Ca’ Pesaro? Vi piacerebbe visitare le sue collezioni? Lasciate un commento 🙂

Divisore tag

Informazioni

Le immagini sono state scattate con un iPhone 6s* e una Canon 1100D*. Per vedere le altre potete sfogliare il mio album su Flickr.


*All’interno di questo post sono presenti link di affiliazione (contrassegnati dall'asterisco). Ciò significa che se decidete di acquistare uno o più oggetti o di effettuare una prenotazione utilizzando questi link, quei siti mi riconosceranno una percentuale. Per voi non ci saranno costi aggiuntivi, ma così facendo contribuirete a supportare questo blog e il lavoro che si nasconde dietro ogni articolo pubblicato. Grazie ❤

Condividi questo viaggio

Venezia

Potrebbero interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *