Bretagna: cosa vedere da Pont-Aven a Cancale

Cosa vedere in Bretagna dall’Atlantico ai paesini ricchi di storia e tradizioni. Un percorso nella terra che ha ispirato artisti e scrittori da Pont-Aven a Cancale. 

Divisore tag

Paul Gauguin andò in Bretagna perché attratto dall’elemento selvaggio e primitivo. Era il 1886. Ai giorni nostri poco è cambiato. I paesini sono rimasti al di fuori del tempo e dello spazio, inseriti in atmosfere medievali e impressioniste, offrendo scorci e panorami che ispirerebbero ancora centinaia di dipinti.

In questo post voglio condividere le tappe da non perdere, i luoghi da vedere assolutamentein questa splendida regione francese.


 Leggi anche: La Bassa Normandia: da Mont Saint-Michel ad Honfleur


Pont-Aven, Bretagna

Pont-Aven

La località di Pont-Aven alla fine del Diciannovesimo secolo ospitò numerosi artisti impressionisti che proprio qui fondarono la corrente artistica omonima.

La cittadina bretone non ospita nemmeno tremila anime, ma è meta di molti appassionati d’arte, curiosi e viaggiatori che capitano lì anche per caso.

Strada di Pont-Aven

Il paese però non vive solo di turismo culturale. Sorto sul fiume Aven è noto anche come “la città dei mugnai” per i numerosi mulini presenti lungo il corso d’acqua.

La farina macinata veniva usata soprattutto per la preparazione delle famose galettes (dei biscotti fragranti), una specialità bretone che ancora oggi è possibile acquistare nelle biscuiteries.

Angolino di Pont-Aven

Locronan

Il paesino medievale di Locronan, che ho inserito anche tra le tappe di un on the road nel nord della Francia, è abitato da nemmeno mille persone ed è famosissimo per le sue crêpe. Questi piatti dolci e salati sono tipici della Bretagna e non si può lasciare la regione senza averne assaggiata almeno una.


 Leggi anche: Nord della Francia on the road: 5 luoghi poco noti da non perdere


Locronan, Bretagna

Tra ortensie dai colori sgargianti e casette in stile medievale c’è la Crêperie ar Billig Tomm. Qui si può trovare un menù da far venire l’acquolina in bocca e propone una vasta scelta per un pasto o una merenda come si deve.

Locronan, Bretagna

Dinan

Dinan sembra uscita da un libro di fiabe e non è solo un’ottima tappa per un viaggio in Bretagna, ma anche, secondo me, una delle cinque città per scoprire la Francia e i suoi mille volti.

Le sue viuzze medievali vi conquisteranno, con le case a graticcio e le strade di ciottoli. Anche qui si mangiano crêpe deliziose, provare per credere.


 Leggi anche: Cinque città per scoprire la Francia


Dinan, Bretagna

La Pointe du Raz

La regione è situata al nord-ovest della Francia e, affacciandosi sull’Atlantico, rappresenta la punta estrema del Paese.

Tra i numerosi fari che sbucano dall’oceano è doveroso ricordare quello de La Pointe du Raz. Dalle scogliere il panorama è mozzafiato e dona la sensazione di essere in capo al mondo. I gabbiani sfidano il vento e la corrente spinge le barche che tentano con tutte le loro forze di contrastarla.

Le Pointe du Raz, Bretagna

Saint-Malo

Il mare e la tradizione si incontrano nella località di Saint-Malo, la città dei corsari. Attorniata da mura, ha un importante porto che sbocca sul Canale della Manica ed è caratterizzata da forti maree, la cui ampiezza supera i dieci metri.

Il passato piratesco della cittadina è motivo di vanto e ben esposto nelle vetrine dei negozi, sotto forma di souvenir per tutti i gusti.

Saint-Malo. Bretagna

Cancale

Le maree sono anche il cuore pulsante del paese di Cancale. È famoso per l’abbondanza di ostriche, una prelibatezza per i palati raffinati, quindi se le amate non potete non fare una sosta qui.

Cancale, Bretagna

Un on the road in Bretagna permette di scoprirne la tradizione, la cucina e l’arte. Questa regione è un luogo da visitare con lo zaino in spalla, con la voglia di vagare e scoprire dove ci portano le sue strade, da quelle asfaltate a tre corsie, ai vicoletti storici in cui è difficile passare. È un’istantanea della storia europea affacciata sull’oceano che le dà la vita.

Cancale, Bretagna

Dove dormire in Bretagna


Dove dormire in BretagnaIl mio viaggio in Bretagna è durato due giorni, ma ho trascorso in questa regione una sola notte, perché la seconda mi sono spostata in Normandia.

Ho alloggiato a Dinan, in un bell’albergo del centro dal quale era tutto facilmente raggiungibile a piedi: l’Ibis Styles Dinan*. Si trova in una delle piazze principali e dalle camere si possono ammirare i tetti del centro storico e ciò che resta delle antiche mura. 


 Leggi anche: Normandia on the road: da Étretat alle spiagge dello Sbarco


Siete mai stati in Bretagna? Vi piacerebbe? Lasciate un pensiero tra i commenti 🙂

Divisore tag
Informazioni

La Bretagna è una delle regioni più a nord della Francia, si affaccia sul Canale della Manica e confina con la Normandia e la regione dei Paesi della Loira. Questo viaggio da Pont-Aven a Cancale è lungo circa 400 chilometri.

Le foto sono state scattate con una Nikon Coolpix S210*, per vedere le altre, sfogliate il mio album su Flickr.


*All’interno di questo post sono presenti dei link di affiliazione. Questo significa che se decidete di effettuare una prenotazione o di fare un acquisto e utilizzerete questi link, i siti mi riconosceranno una percentuale. Per voi non ci sono costi aggiuntivi, ma così facendo supporterete questo blog e il lavoro che si nasconde dietro ogni articolo pubblicato. Grazie ❤

Potrebbero interessarti:

10 Comments

  1. 1
  2. 3
  3. 7
  4. 9

    Bello Martina! Mi fai fare un tuffo indietro! Uno dei viaggi a cui sono più affezionata, un road trip con una Peugeot scassata, lungo tutta la costa bretone da Nantes a Mont Saint Michel, che è già Normandia…io lo consiglio sempre a tutti! Quella natura incontaminata, l’oceano e il vento non li dimentico più!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *