Bellaria Igea Marina: 5 cose da fare a due passi da Rimini

Bellaria Igea Marina: cinque idee per chi cerca cosa fare e per chi vuole scoprire questa località a due passi da Rimini tra storia, sport e natura.

Divisore tag

La riviera romagnola è piena di piccole e grandi città che in estate si riempiono di turisti pronti ad immergersi nell’Adriatico e a stendersi su un lettino o su un asciugamano in riva al mare.

Molte di queste, però, possono offrire molto di più di una bella abbronzatura e Bellaria Igea Marina è un esempio.


 Leggi anche: Cosa vedere a Rimini in un giorno tra storia, arte e cultura


Bellaria Igea Marina

Cosa fare a Bellaria Igea Marina

La città è l’unione tra il comune di pescatori di Bellaria e la località Igea Marina, nata nel Novecento come sede delle colonie estive; le due zone sono divise dal fiume Uso.

Qui, oltre ai sette chilometri di spiaggia e all’ottima cucina, si possono trovare molti siti di interesse storico e culturale, che permettono di scoprire la zona a trecentosessanta gradi.

Ecco alcune delle cose da fare a Bellaria Igea Marina per vivere fino in fondo il vostro soggiorno sulla riviera romagnola.

Museo delle Conchiglie

Visitare la Torre Saracena e il Museo delle Conchiglie

La Torre Saracena si trova a Bellaria, poco distante dal fiume che la divide da Igea Marina, e risale alla seconda metà del Seicento.

In quel periodo la città e il territorio riminese si trovavano all’interno dello Stato Pontificio, che, dopo le numerose razzie da parte dei turchi, aveva fatto costruire sei torri di avvistamento sul litorale.

Museo delle conchiglie a Bellaria Igea Marina

All’interno di una di queste oggi si trova il Museo delle Conchiglie, dove sono esposti numerosi esemplari provenienti da tutto il mondo.

All’esterno della Torre, invece, sono esposte le antiche barche bellariesi e igeane. Le loro vele venivano usate come segno di riconoscimento: infatti ognuna ha colori e decorazioni proprie in modo da permettere ai pescatori, ma soprattutto alle loro mogli rimaste a riva, di distinguerle.

Museo delle conchiglie a Bellaria Igea Marina

Il museo è diviso su più piani ai quali si accede attraverso una scala a chiocciola. La torre e il museo (in via Torre) sono aperti tutti i giorni (tranne il lunedì) dall’11 giugno all’11 settembre dalle ore 20,30 alle ore 23.00. L’ingresso è libero e prevede una visita guidata gratuita negli orari di apertura.

Museo delle conchiglie a Bellaria Igea Marina

Visitare la Casa Rossa di Alfredo Panzini

La Casa Rossa, che si trova vicino al confine settentrionale di Bellaria, è stata la dimora dello scrittore Alfredo Panzini (1863 – 1939).

La Casa Rossa a Bellaria Igea Marina

All’interno si possono ammirare ancora alcuni arredi e servizi: la vasca da bagno, la scrivania, il letto dell’autore… Nel 2007 è stata aperta al pubblico e, personalmente, trovo che il museo sia stato allestito splendidamente, senza intaccare l’atmosfera della prima metà del Novecento.

La casa-museo è aperta tutti i giorni (tranne la domenica) dal 18 giugno all’11 settembre dalle ore 20,30 alle ore 23.00. L’ingresso è libero e prevede una visita guidata gratuita negli orari di apertura.

Casa Rossa a Bellaria Igea Marina

Fare SUP in riva al mare

Un’esperienza consigliata a tutti, più o meno sportivi (io rientro in quest’ultima categoria, quindi non pensate si debba essere degli esperti per provare).

Bellaria Igea Marina

SUP è l’acronimo di stand up paddle, una tavola da surf sulla quale si sta in piedi e ci si sposta grazie all’uso di un remo. Io ho provato a fare SUP al bagno 71 (Bagno Mario), a Igea Marina.


 Leggi anche: Santarcangelo di Romagna: cosa vedere un passo alla volta


SUP in spiaggia a Bellaria Igea Marina

Passeggiare lungo l’Isola dei platani

La chiamano il “salotto bellariese” ed è un’area pedonale costeggiata da negozi e locali. L’Isola dei platani è il luogo perfetto per rilassarsi, fare due passi o un po’ di shopping dopo una giornata trascorsa in spiaggia.

L’Isola dei platani inizia all’incrocio tra via Torre e via Conca, non lontano dalla Torre Saracena.

Assaggiare le more al Parco del Gelso

Il Parco del Gelso è il polmone verde di Igea Marina. Ha diverse aree tematiche (come il recinto dei dinosauri) e spazi dedicati ai bambini, ma soprattutto percorsi pedonali ideali per una passeggiata immersi nella natura. All’entrata del parco, all’altezza dell’incrocio tra via Romagnoli e via Orazio, si trova un grande gelso che dà il nome all’area verde e che in stagione fa delle more buonissime. Provare per credere.

Il Parco del Gelso è circondato da via Vittor Pisani, viale Ennio, via Norberto Bobbio, via Guido Rossa e via Orazio.

Parco del gelso

Dove dormire a Bellaria Igea Marina


Dove dormire a Bellaria Igea MarinaDurante il mio viaggio in Romagna sono stata ospite dell’Hotel San Salvador* di Bellaria Igea Marina.

La camera era pulita, spaziosa, con un letto comodo e una vasca idromassaggio in bagno. La cucina è eccellente e il personale davvero accogliente, non posso che consigliarlo, io mi sono sentita come a casa.


 Leggi anche: La buona cucina all’Hotel San Salvador: la ricetta dei gialletti


Avete mai visitato Bellaria Igea Marina? Lasciate un commento 🙂

Divisore tag

Altre informazioni utili

Bellaria Igea Marina è facilmente raggiungibile sia in auto che in treno (la stazione ferroviaria di Bellaria è collegata direttamente a quella di Rimini).

Questo post e le attività suggerite al suo interno sono il risultato della mia personale esperienza a Bellaria Igea Marina durante il blog tour #AtSanSalvadorHotel.

Le immagini sono state scattate con un iPhone 6s* e una Canon 1100D*. Per vedere le altre potete sfogliare il mio album su Flickr.


*All’interno di questo post sono presenti dei link di affiliazione. Questo significa che se decidete di effettuare una prenotazione o di fare un acquisto e utilizzerete questi link, i siti mi riconosceranno una percentuale. Per voi non ci sono costi aggiuntivi, ma così facendo supporterete questo blog e il lavoro che si nasconde dietro ogni articolo pubblicato. Grazie ❤

Potrebbero interessarti:

6 Comments

  1. 1
  2. 3
    • 4

      Ciao ❤
      Grazie mille, Agnese 😀
      Vero? Mi dispiace non avere più foto della città, ma siamo comunque riusciti a scoprire molte cose che da sola probabilmente non avrei visto 🙂
      Ahah, ma sì, è stato divertente 😉 😛

  3. 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *