Anacapri e la ricerca della tranquillità

Una passeggiata per Anacapri alla ricerca del silenzio. Ecco che cosa vedere su questa parte dell’isola di Capri (senza correre troppo).

Anacapri è l’altro volto dell’isola di Capri. Probabilmente quello meno famoso, sicuramente quello meno invaso dai turisti. Lì ho respirato un’aria diversa, ho rallentato e mi sono goduta il suo silenzio. Mi è sembrato di essere lontanissima dalla confusione nella quale ero immersa qualche minuto prima.

Un post condiviso da Martinaway (@martinasgorlon) in data:

Ho passeggiato per le vie di Anacapri senza una meta ben precisa. Insomma, proprio come ho fatto a Capri, ho messo da parte la mappa. Avevo poco tempo a disposizione e ho preferito seguire i cartelli che trovavo agli incroci delle strade.

Anacapri

Mi sono così imbattuta nella Casa Rossa, un edificio che prende il nome dal colore delle sue pareti esterne. È stata fatta costruire dal colonnello americano John Clay MacKowen tra il 1876 e il 1899 e sorge attorno alla cinquecentesca Torre Aragonese. Qui, secondo alcuni racconti locali, gli anacapresi erano soliti rinchiudere le loro donne quando dovevano andare a lavorare all’Arsenale di Napoli.

Casa rossa, Anacapri

Non troppo distante c’è la Chiesa di San Michele. Dall’esterno potrebbe non incuriosire, ma in realtà custodisce una vera e propria opera d’arte. Il suo pavimento è ricoperto di riggiole (maioliche) che raffigurano la cacciata di Adamo ed Eva dal Paradiso Terrestre.

Chiesa di San Michele, Anacapri

Questo capolavoro del 1761 è ricco di fiori, piante, animali reali e immaginari, come gli unicorni, e oggi è costantemente tenuto sgombro. In questo modo non solo si prevengono eventuali danni, ma si permette ai visitatori di godere di ogni dettaglio.

Chiesa di San Michele, Anacapri

Soprattutto, è possibile anche ammirarlo dall’alto grazie alla scala a chiocciola che porta fino al primo piano. Non è il luogo perfetto per chi soffre di vertigini, ma di sicuro è un ottimo punto di vista.

Chiesa di San Michele, Anacapri

Anacapri mi ha regalato la tranquillità che tanto cercavo a Capri e sono sicura che offre moltissime altri luoghi splendidi. Io l’ho voluta visitare lentamente, godendomi tutto ciò che incontravo lungo il mio cammino.

Anacapri

[Tweet “Anacapri e la ricerca della tranquillità”]

Info viaggi

MAPPA E INFO

Anacapri è uno dei due comuni dell’isola di Capri. Il costo del biglietto del bus che porta da un comune all’altro è di 1,80€ a tratta.

La Casa Rossa si trova in via Giuseppe Orlandi 78. Oggi ospita una mostra dedicata alle vedute otto e novecentesche dell’isola. L’ingresso costa 3,50€ intero e 2€ ridotto. È aperta dal martedì alla domenica dalle 10.30 alle 14.15.

Il biglietto d’ingresso alla Chiesa Monumentale San Michele (Piazza San Nicola) costa 2€. Tutto il ricavato è devoluto per la manutenzione, la custodia e le opere caritative della confraternita. La chiesa è aperta dalle 9.00 alle 19.00 nel periodo estivo e dalle 10.00 alle 14.00 nel periodo invernale. Chiusa da metà novembre a metà dicembre.

Per vedere le altre foto scattate durante il mio viaggio in Campania, sfoglia il mio album su Flickr.

Potrebbero interessarti

4 Comments

  1. 1
  2. 3

Rispondi